/ Sanità

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 02 agosto 2019, 17:36

Chiusura degli ambulatori dell'Ospedale di Cairo, la segreteria provinciale Pd: "Grazie alla Lega valbormidesi senza servizi per il mese di agosto"

"Per essere discusso e votato in aula, l'OdG presentato dal consigliere Righello necessitava delle firme di tutti i gruppi consiliari: la contrarietà della Lega ha fatto sì che la discussione sia stata rinviata a dopo la pausa estiva, quando l'OdG sarà ormai privo di efficacia concreta"

Chiusura degli ambulatori dell'Ospedale di Cairo, la segreteria provinciale Pd: "Grazie alla Lega valbormidesi senza servizi per il mese di agosto"

La segreteria provinciale del Partito Democratico interviene sulla situazione  relativa alla chiusura degli ambulatori dell'Ospedale di Cairo Montenotte:

"La Lega non ha perso neppure oggi l'occasione per dimostrare a tutti i cittadini liguri il proprio impegno per smantellare il servizio sanitario nella nostra Regione. 

Questa mattina il nostro consigliere regionale Mauro Righello ha presentato un Ordine del Giorno urgente che chiedeva all'assessore Viale di rivedere la propria decisione di chiudere dal primo al 25 agosto gli ambulatori di chirurgia generale, chirurgia plastica, ecodoppler arti inferiori, spirometria, diabetologia e terapia antalgica presso l'Ospedale di Cairo Montenotte.

Per essere immediatamente discusso e votato in aula l'OdG necessitava delle firme di tutti i gruppi consiliari; nonostante l'appoggio, oltre che del gruppo PD, di Rete a Sinistra, Movimento 5 Stelle e Fratelli d'Italia, la contrarietà della Lega ha fatto sì che la discussione sia stata rinviata a dopo la pausa estiva, quando l'OdG sarà ormai privo di efficacia concreta perché gli ambulatori (si spera!) saranno riaperti. Grazie alla Lega, quindi, per tutto il mese di agosto i cittadini valbormidesi dovranno rinunciare ai servizi sopra citati o recarsi fuori dalla Valle Bormida stessa per potervi accedere. 

Si tratta di un atto francamente inspiegabile, quasi di ostilità nei confronti di un territorio, la Valle Bormida, per il quale la maggioranza regionale è generosissima quando si tratta di fare promesse ma all'atto pratico non fa altro che tagliare servizi.

Un atto che si inserisce in un quadro, purtroppo molto coerente, di smantellamento del sistema sanitario pubblico e di costante riduzione dei servizi per i cittadini in tutta la provincia e in tutta la Regione".

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium