/ Economia

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 21 agosto 2019, 16:45

Perché dovresti preoccuparti della tua privacy online

Al giorno d'oggi, si è così abituati a divulgare le nostre informazioni online che a malapena vengono letti i termini e le condizioni prima di registrarsi ad un sito Web o scaricare un'app.

Perché dovresti preoccuparti della tua privacy online

Al giorno d'oggi, si è così abituati a divulgare le nostre informazioni online che a malapena vengono letti i termini e le condizioni prima di registrarsi ad un sito Web o scaricare un'app. Per la maggior parte degli utenti, ascoltare termini tecnici e gergo legale può sembrare più che noioso e scoraggiante. Per eliminare il doloroso processo di ricerca dell'argomento, ecco una semplice guida sul perché la tua privacy online è importante e perché dovresti iniziare a ricontrollare quelle impostazioni di privacy e partecipare al dibattito sulla privacy di Facebook e Twitter.

Cos'è la privacy online?

La tua privacy online è il "livello di privacy e sicurezza dei dati personali pubblicati via Internet". I "dati personali" coprono una vasta gamma di informazioni: dalle coordinate bancarie, alle foto e ai video, alle preferenze di base di film e libri. La sicurezza di questi dati dipende da quanto sia facile ottenerli da terze parti come criminali e hacker.

In che modo hacker, truffatori e criminali ottengono i tuoi dati?

Raccolta delle informazioni pubbliche online. Una ricerca di Google di base e una rassegna delle pagine pubbliche sui social media (ad esempio Facebook, Linkedin e Twitter), rivelano chi sono i tuoi amici, dove vivi, cosa ti piace e cosa non ti piace, cosa fai per vivere e quali sono i tuoi gli interessi sono. Questo è particolarmente facile da fare se le tue impostazioni sulla privacy su questi siti sono basse (il miglior vpn). Anche le foto che pubblichi pubblicamente sono miniere di dati. I geotag sulle nostre immagini fanno sapere ai criminali dove sono state scattate le nostre foto e a che ora. Il contenuto di queste immagini aiuta anche a creare un ritratto preciso di te. Ciò significa che non solo questi criminali sapranno quale sia il modo migliore per colpirti, ma potresti fidarti di loro perché sembrano conoscerti così bene.

Truffe di phishing

Le truffe di phishing implicano frodi che tentano di rubare le informazioni private attraverso messaggi apparentemente innocenti e affidabili. Utilizzando le informazioni pubbliche già raccolte. Gli hacker ti indirizzano con comunicazioni di cui sanno che ti fiderai personalmente. Molto spesso questi includono collegamenti a siti Web fasulli e moduli che ti chiedono di rinunciare a informazioni private come nomi utente e password. Molte di queste truffe includono anche collegamenti e allegati che infettano i dispositivi mobili e i computer dei destinatari con virus dannosi, consentendo ai truffatori di rubare informazioni preziose e persino di assumere tali dispositivi.

Spyware

Lo spyware consente agli hacker di tenere traccia della navigazione in Internet dell'utente e delle sue informazioni personali senza il suo consenso. Questo software dannoso può anche essere utilizzato per apportare modifiche al computer di un utente, causando il rallentamento o l'arresto anomalo del computer. Ad esempio, possono modificare la pagina di navigazione Web e rendere difficile la modifica delle impostazioni. Lo spyware viene di solito scaricato quando scarichiamo determinate applicazioni e file come musica e film da fonti inaffidabili.

Per quale motivo dovresti tutelare la privacy

Marketing mirato indesiderato

Servizi online gratuiti come Facebook e Twitter fanno soldi vendendo i dati degli utenti - le informazioni personali - agli inserzionisti. Niente di questi servizi è gratuito. I dati valgono miliardi di dollari. Facebook ha guadagnato $ 2,6 miliardi solo nel secondo trimestre di quest'anno vendendo i dati dei suoi utenti agli inserzionisti. Se i supermercati possono manipolarci per acquistare determinati prodotti conoscendo le nostre abitudini di acquisto, basti pensare a cosa possono fare le aziende e le organizzazioni se sanno tutto di noi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium