/ Cronaca

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 02 settembre 2019, 15:01

Vado, divieto preventivo di balneazione nel tratto di arenile tra il torrente Quiliano e il cantiere navale Incorvaia

Nella notte tra il 1 e il 2 settembre, si è verificato uno sversamento di liquami causato da un problema alla condotta fognaria

Vado, divieto preventivo di balneazione nel tratto di arenile tra il torrente Quiliano e il cantiere navale Incorvaia

Emessa nella giornata odierna, lunedì 2 settembre, l'ordinanza preventiva di divieto di balneazione nel tratto di arenile compreso tra il torrente Quiliano e il cantiere navale Incorvaia. Lo si legge sul sito istituzione del Comune di Vado Ligure (LEGGI ORDINANZA). 

"Poiché nella notte tra il 1 e il 2 di settembre - si legge sull'ordinanza - si è verificato un problema alla condotta fognaria di rilancio della stazione S11 del Consorzio per la depurazione delle acque del savonese ubicata in località Murate nel comune di Quiliano e che tale inconveniente ha causato uno sversamento di liquami fognari nel rio Solcasso e che detto rio sfocia nel torrente Quiliano e quindi nel tratto di mare limitrofo alla spiaggia di Vado denominata “Bagni Madonnetta” dove è prevista la balneazione, in attesa degli esiti delle analisi che verranno condotte da ARPAL". 

Il sindaco Monica Giuliano ha disposto il divieto preventivo di balneazione fino a quando i risultati delle analisi Arpal ne consentiranno la revoca.

Graziano De Valle

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium