/ Eventi

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 27 settembre 2019, 12:15

Albenga, presentata l'edizione 2019 di "Ottobre De Andrè": una grande festa nel ventennale della scomparsa di "Faber"

Rapa (Fieui di Caruggi): "Abbiamo radunato tutti i grandi miti della nostra giovinezza, i nomi più grandi della musica italiana degli anni '60 e '70"

Foto copertina Silvio Fasano

Foto copertina Silvio Fasano

Ormai è noto: "Ottobre De Andrè", manifestazione fortemente voluta dai Fieui di Caruggi per onorare la memoria di uno dei più grandi Maestri della Canzone d'Autore italiana, con tutte le maiuscole del caso, è rapidamente diventata uno dei momenti più attesi del calendario ingauno.

E quest'anno, in cui ricorre il ventennale della scomparsa di Fabrizio De Andrè, l'attesa è ancora più sentita ed emozionante. Non solo, di anni ne sono trascorsi persino 28 da quando Faber portò ad Albenga un indimenticabile show nell'ambito del suo tour "Le Nuvole". Stamattina, in Comune, è stata presentata l'edizione 2019 di Ottobre De Andrè e, come sempre il livello artistico è altissimo.

Annuncia Gino Rapa: "Una doppia grande festa, perché non solo ricordiamo Faber nel ventennale della scomparsa, ma celebriamo anche trent'anni di Fieui di Caruggi. Per questo motivo abbiamo radunato tutti i grandi miti della nostra giovinezza, i nomi più grandi della musica italiana degli anni '60 e '70".

Si comincerà il 12 ottobre con il Gran Concerto per Don Gallo: ci sarà Paolo Vallesi, cantante già vincitore del Festival di Sanremo da giovanissimo, autore per molti altri interpreti e recentemente tornato in auge come solista grazie a diverse importanti apparizioni televisive, ma ci sarà anche una "Superband" formata alle tastiere e alla voce da Giorgio Usai (New Trolls), al basso e alla voce da Enrico Bianco (i Gens), alla batteria da Alfredo Vandresi (Delirium e Formula 3) e alla chitarra da Paolo Ballardini (dallo show della Rai "I migliori anni"). Gran finale di serata con il duo Shapiro/Vandelli. "Faranno tremare Albenga", promette Gino Rapa. 

Il 19 ottobre il trio ABC (Arcari, Bandini, Cordini), con tre tra i più grandi professionisti della musica italiana, presenti nei dischi di De Andrè, Guccini, Mina, tantissimi altri.

La serata conclusiva del 26 ottobre intitolata "Trafficanti di sogni e di ricordi", vedrà come protagonisti assoluti Franco Fasano, Mal dei Primitives, Franco Mussida, storico chitarrista della PFM, colui che più di ogni altro ha contribuito agli arrangiamenti prog-rock dello storico tour De Andrè e PFM. 

Ci sarà Michele, grande amico di Fabrizio, che per lui scrisse "Susan dei Marinai" e Roberta Bellesini, vedova del compianto Giorgio Faletti, che firmerà per lui la storica piastrella del "Muretto dei Fieui" che lui stava per firmare prima che un destino crudele ce lo strappasse.

Inoltre, tornerà Danila Satragno, cantante jazz e vocal coach che fu corista di De Andrè nel tour Le Nuvole. In anteprima assoluta persino Duccio Forzano, regista del Festival di Sanremo, che da giovane ebbe le sue band come molti ragazzi, si esibirà come cantante in un pezzo scritto da Franco Mussida.

La sorpresa giovane che nessuno si aspetterebbe mai sarà The André, singolare artista che fonde lo stile trap con un omaggio al suo cantautore preferito, svelando una voce quasi identica a quella di Faber. Il gran finale sarà con Robin, cantautore compagno di vita di Luvi De Andrè.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium