/ 

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

| 08 ottobre 2007, 11:19

Savona: i nuovi poveri parlano romeno

Come prevedibile, l'ingresso della Romania nell'Unione europea ha portato ad un consistente aumento della presenza di rumeni in Italia. Un "sensore" quanto mai ricettivo è costituito dalle parrocchie che gestiscono centri d'ascolto e di distribuzione di viveri e vestiario. Un dato su tutti: nella parrocchia di san Francesco da Paola in Savona, nel corso del 2007 hanno già chiesto aiuto 14 rumeni, contro i 7 dell'anno precedente e i 3 del 2005. Le parti si rovesciano per altre nazionalità: gli ecuadoriani sono scesi dai 69 del 2004 ai 31 del 2006 ai 18 di quest'anno, e gli albanesi dai 43 di due anni fa ai dodici attuali. Aumentano, in compenso, gli italiani: solo cinque lo scorso anno, già 13 nel 2007. I dati sono stati presentati durante il recente incontro dei Centri ascolto parrocchiali, che ha visto convenire volontari delle parrocchie savonesi di san Pietro, san Paolo, santissima Trinità e san Francesco da Paola e di Albissola marina. L'andamento complessivo (ma i dati, in certi casi, sono ancora da completare) è che in alcuni luoghi, come Albissola marina, si registri una sostanziale tenuta, in altri come la parrocchia di san Pietro ci sia un calo di richieste, mentre in quella di san Francesco da Paola si riscontri invece un boom di passaggi (305 in quest'anno, come in tutto il 2005), con punte di sessanta persone a settimana.

r.c.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium