/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 04 dicembre 2019, 15:11

Savona, Stefano Martini è il nuovo segretario cittadino del Pd: "Torniamo ad amministrare la città"

Martini, 35 anni di Cairo Montenotte, succede a Roberto Arboscello

Savona, Stefano Martini è il nuovo segretario cittadino del Pd: "Torniamo ad amministrare la città"

Una nomina all'unanimità per diventare il nuovo segretario cittadino del Partito Democratico di Savona. L'assemblea cittadina nella Sms Generale di via San Lorenzo ieri ha ufficializzato la nomina di Stefano Martini, 35 anni di Cairo Montenotte che succede a Roberto Arboscello. 

 

"A breve faremo un'altra assemblea, dobbiamo comunque ripartire dai circoli che sono l'avanguardia del partito, prima ascolteremo e faremo poi una fase di rielaborazione, provando a costruire una piattaforma di un grande centrosinistra per riprendere in mano la città. Senza il PD il centrosinistra non vince e il PD da solo non va da nessuna parte. Il partito deve ritrovare la sua centralità. È una maratona, bisogna lavorare" spiega il neo segretario dem.

I dem vogliono ripartire mettendo da parte tutte le correnti per il bene del partito: "Il Partito Democratico è uno, le correnti servono a dare sfumature diverse, l'obiettivo è tornare a comandare Savona, il PD è uno. Non ci sono più schieramenti ferrei, c'è volontà di costruire un percorso condiviso. Non abbiamo nessun tipo di attrito con la segreteria provinciale e regionale, ho una visione collettiva del sistema. Dobbiamo ricostruire e ripeto non ci sono contrapposizioni. È una candidatura partita dai circoli, tramite un gruppo di lavoro, non guardiamo al nome ma vogliamo solo tornare a essere credibili per la città" continua Martini.

Nelle settimane scorse sono già state effettuati incontri con diverse realtà del territorio e in vista delle elezioni del 2021 si sta già lavorando a possibili alleanze, anche se rispetto al Governo sembra difficile che si riesca un trovare un accordo con il Movimento 5 Stelle.

"Sono disponibile a parlare con tutti,con tutte le forze che si dichiarano antifasciste. Lo dico in maniera molto umile, sono convinto che ci sia bisogno di unità. Vogliamo costruire un progetto vero da qui a Savona per 20 anni. Con chi vuole stare dietro a un progetto di questo tipo ne parleremo assolutamente. L'apertura la facciamo a tutti sui contenuti, sui temi".

 

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium