/ Agricoltura

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Agricoltura | 20 marzo 2020, 17:35

Coldiretti: ecco salva spesa Made in Italy

Nasce l'alleanza tra agricoltori, industrie virtuose e supermercati, contro le speculazioni e per sostenere le eccellenze locali

Coldiretti: ecco salva spesa Made in Italy

Per affrontare l’emergenza Coronavirus nasce l’alleanza salva spesa Made in Italy con agricoltori, industrie alimentari virtuose e distribuzione commerciale che si impegnano a garantire regolarità delle forniture alimentari agli italiani e a combattere qualsiasi forma di speculazione sul cibo, dai campi alle tavole.

L’iniziativa è stata promossa da Coldiretti insieme a Filiera Italia con l’adesione di Conad, Coop, Auchan, Bennet, Cadoro, Carrefour, Decò, Despar, Esselunga, Famila, Iper, Italmark, Metro, Gabrielli, Tigre, Oasi, Pam, Panorama, Penny, Prix, Selex, Superconti, Unes, Vegè. Ogni giorno 3,6 milioni di lavoratori, a livello nazionale coltivano, allevano, trasformano, trasportano e distribuiscono tutti i prodotti alimentari di cui il Paese ha bisogno. Prodotti che i consumatori trovano sempre a loro disposizione sugli scaffali. Il modo per ringraziare tutte queste persone del loro sacrificio e forte senso di responsabilità è uno solo: ogni volta che puoi chiedi e compra prodotti italiani.

“Anche in questi momenti di emergenza  - affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa - la catena produttiva, logistica e distributiva è riuscita a garantire i beni necessari per tutte le famiglie italiane. Questo grazie soprattutto al lavoro e all’impegno dei i nostri agricoltori e pescatori, per i quali il lavoro in campagna e in costa non si può e non si deve fermare. Purtroppo la situazione nazionale sta colpendo anche le imprese produttrici delle grandi eccellenze Made in Liguria ed è quindi compito di tutti noi sostenere il nostro territorio scegliendo di acquistare prodotti locali, di qualità tracciabile e garantita, favorendo, allo stesso tempo, l’economia regionale e, per la qualità delle produzioni, la nostra salute. Sarà fondamentale inoltre vigilare che lungo tutta la filiera sia premiato e valorizzato chi adotta pratiche commerciali corrette e trasparenti, escludendo e denunciando chiunque possa pensare, in un momento così delicato, di speculare o approfittare di situazioni di carenza o di eccesso di prodotto, abbassando il prezzo ingiustificatamente sui quelli più richiesti. È importante infine che le autorità pubbliche e il Governo emanino provvedimenti semplici e chiari che permettano, con la massima sicurezza possibile, la continuità della raccolta, della produzione, della trasformazione e della distribuzione dei prodotti di largo consumo in modo da poter continuare a privilegiare negli approvvigionamenti sugli scaffali i prodotti del nostro territorio nazionali, tra cui le eccellenze  Made in Liguria come l’olio Dop Riviera Ligure, i vini DOC, frutta e verdura locale, oltre al pesce della nostra costa”.

La Coldiretti invita tutte le altre organizzazioni dell’agroalimentare ad aderire a questi impegni e ad unirsi a noi in questa battaglia fatta nell’interesse di una filiera virtuosa, dei cittadini italiani e più in generale del nostro meraviglioso Paese.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium