/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 26 settembre 2020, 17:01

Albenga, i ragazzi dello Yepp decorano il sottopasso del Ponte Viveri

Il lavoro è la conclusione di quanto già avviato lo scorso anno sempre durante al "settimana della gentilezza"

Albenga, i ragazzi dello Yepp decorano il sottopasso del Ponte Viveri

Nell'ambito della Settimana della Gentilezza che ha visto il Comune, le Associazioni, e i cittadini di Albenga prendersi cura della propria città con spirito di reciproca cortesia, i giovani di YEPP Albenga hanno completato il murale a decorazione del sottopassaggio che collega il Lungocenta con Piazza Francesco Petrarca, dove si trova la sede della Croce Bianca di Albenga. 

I ragazzi, coordinati da Emanuela Borra e da Camilla Vio, consigliere comunale alle politiche giovanili, avevano realizzato la prima parte dell'opera lo scorso anno, sempre durante la settimana della gentilezza e, dato il positivo riscontro ricevuto, hanno deciso di continuare il progetto anche quest'anno scegliendo come tema della seconda parte del murale quello del rispetto dell'ambiente e dell'altro, chiunque questo sia.

Il lavoro è stato possibile grazie al contributo di Associazione Tra le Torri, del Comune di Albenga e naturalmente grazie ai ragazzi dello Yepp che con il loro entusiasmo hanno voluto continuare ad impegnarsi per la città non solo abbellendo il sottopasso, ma anche lanciando un importante messaggio rappresentato dal tema scelto per il murales.

Affermano i ragazzi dello YEPP: "Rinnovando l'impegno preso l'anno scorso durante la prima settimana della gentilezza e proseguendo il lavoro di decorazione del sottopassaggio della Croce Bianca, YEPP Albenga confida di aver trasmesso alla città il messaggio che la cura, la solidarietà e la cittadinanza attiva richiedono una particolare costanza  sempre ripagata con la bellezza. Tutto ciò è stato possibile grazie anche a Comune di Albenga, Associazione Tra le Torri e Croce Bianca ai quali YEPP Albenga esprime ancora una volta tutta la sua gratitudine e l'augurio che questo spirito di collaborazione non finisca mai. Il ringraziamento finale è anche il più grande e va ai numerosi volontari che hanno partecipato".

Spiega Emanuela Borra, professionista che ha seguito il progetto: "Quando abbiamo chiesto ai ragazzi di quale tema avrebbero voluto farsi portavoci uno degli argomenti principali è stato la precarietà del presente: il desiderio di vivere "qui e ora" contrapposto alle incertezze che il domani ci riserva (quest'anno più palesi che mai). Finito il brainstorming si è arrivati al concetto di Rispetto e responsabilità come antidoti al senso di ansia e incertezza. Rispetto delle diversità e delle culture, delle opinioni, rispetto per la natura e per il futuro della terra (che poi, è il nostro futuro) e rispetto per ciò che si è come singoli individui e per i propri sogni. Rispetto e senso di responsabilità intesi come uno scambio positivo e privo di giudizio tra persone e tra generazioni per cercare di costruire insieme, sempre meglio".

Afferma Camilla Vio consigliere delegato alle politiche giovanili: "Voglio ringraziare i ragazzi che anche in queste due giornate, come lo scorso anno, aderendo al progetto del Comune 'ricominciamo dalla gentilezza' hanno deciso di partecipare mettendo a disposizione la loro energia e le loro idee per completare l'opera, e l'Associazione Tra le Torri che ci ha ridato fiducia per questa iniziativa lasciando spazio alle loro idee". 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium