/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 16 ottobre 2020, 13:18

Finale, stop temporaneo a manifestazioni ed eventi. Frascherelli: "Decisioni difficili ma necessarie" (VIDEO)

Tornano a preoccupare i numeri del contagio, seppure nel Comune rivierasco la situazione sia ancora sotto controllo: "Salvaguardiamo prima scuole e attività economiche"

Finale, stop temporaneo a manifestazioni ed eventi. Frascherelli: "Decisioni difficili ma necessarie" (VIDEO)

"Decisioni difficili ma necessarie". Tornano a preoccupare i dati del Coronavirus in tutta Italia, e anche laddove i numeri non allarmano come a Finale Ligure si comincia, sulla scia delle restrizioni imposte dal Governo, a pensare a contrastare una seconda importante ondata di contagi.

Nelle prossime ore il sindaco Ugo Frascherelli firmerà un'ordinanza con la quale verranno stoppate due manifestazioni come la mezza maratona RunRivieraRun e il mercato Riviera delle Palme del prossimo 1 novembre.

"Commentare situazione sanitaria diversa da quella che avremmo voluto commentare anche solo un paio di settimane fa - ha esordito il sindaco Ugo Frascherelli -. Abbiamo passato mesi nei quali sembrava la situazione si stesse evolvendo verso una soluzione, invece il problema si sta riproponendo in modo serio. Siccome l'obbiettivo è fermare il virus e non la scuola o l'economia, abbiamo deciso di adottare questo provvedimento".

Restano per ora in programma i mercati settimanali a Finalmarina e Finalborgo, oltre a quello ortofrutticolo che si svolge due volte a settimana, mentre non sono da escludersi nuove decisioni circa gli eventi e le manifestazioni del periodo natalizio come il concerto di fine anno e la fiera dell'Immacolata.

"Questo ci permetterà di monitorare l'evolversi dell'epidemia e valutare la compatibilità di eventi come il luna park. Capiamo che dietro a questo ci sono famiglie, ma la loro organizzazione comporta una serie di situazioni correlate. Non sono decisioni prese a cuor leggere e non sono felice di comunicarle ma credo necessario vadano prese" ha aggiunto il primo cittadino.

Eppure nella cittadina del ponente il contagio non sembra correre, nelle scuole i casi di positività sono molto circoscritti e non riguardano elementari o medie, ma le misure assunte sono prese per mantenere al più possibile stabile questo trend. “A Finale la situazione non è preoccupante come non lo è stata nemmeno durante il lockdown - ha aggiunto Frascherelli -, ma di primaria importanza è la salvaguardia della salute pubblica. Un freddo numero ci dice che alla fine di aprile avevamo meno decessi dell'anno scorso, ma questo non ci deve far abbassare la guardia. La decisione che maggiormente mi preoccupa è la riapertura dei reparti covid negli ospedali del savonese, e quindi la pressione sulle strutture anche per le altre patologie".

Tra le priorità vi è quindi anche quella di non arrivare alla chiusura delle scuole per "non creare un problema grosso per le famiglie, quindi ritengo indispensabile fare prevenzione su attività non indispensabili per non arrivare a un lockdown scolastico" ha aggiunto l'assessore Clara Bricchetto.

In tal senso sono stati intensificati i controlli sull'utilizzo dei DPI fuori dagli istituti scolastici e sulle strade, anche se al momento un solo caso di positività all'interno di un istituto superiore è stato riscontrato nel finalese: "Forse la mascherina non ci salva la vita ma ci aiuta a contrastare la diffusione di un virus che è sempre lo stesso. Per il trasporto abbiamo aggiunto personale a bordo dei pulmini per dare maggiore controllo e sicurezza e non abbiamo ricevuto alcuna segnalazione di problemi da parte delle famiglie" ha concluso Bricchetto.

Non solo controllo ma anche prevenzione prevenzione: "Abbiamo consegnato tramite la Protezione Civile delle mascherine a tutti gli studenti per essere più vicini ai giovani che possono essere tramite del contagio" ha dichiarato il vicesindaco Andrea Guzzi, aggiungendo poi: "Ottimisti ma cercando di guardare al nostro prossimo. Scongiurare oggi il disastro di domani con azioni che vediamo come lungimiranti".

Ieri intanto l'assessore al commercio Marilena Rosa col comandante della Polizia municipale Eugenio Minuto ha incontrato i commercianti esplicando le norme previste dal DPCM e le sanzioni che potrebbero essere applicate.

Mattia Pastorino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium