/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 24 novembre 2020, 18:00

LTD in Gran Bretagna: conviene dopo la Brexit?

LTD in Gran Bretagna: conviene dopo la Brexit? Vantaggi e Svantaggi

Conviene ancora aprire una LTD in Gran Bretagna dopo la Brexit? Scopriamo i vantaggi, gli svantaggi ed i costi di costituzione di una società in Inghilterra

Conviene ancora aprire una LTD in Gran Bretagna dopo la Brexit? Scopriamo i vantaggi, gli svantaggi ed i costi di costituzione di una società in Inghilterra

Aprire una Ltd in Gran Bretagna: vantaggi

Aprire una LTD in Gran Bretagna può comportare diversi vantaggi dovuti principalmente all'accesso a una tassazione agevolata e una burocrazia semplificata che attrae sempre più imprenditori. Il mercato inglese con le sue opportunità permette, inoltre, d'interfacciarsi più facilmente anche con clienti e aziende a livello internazionale. Ma quali sono i principali vantaggi dell'apertura di una LTD in UK? Vediamoli nel dettaglio.

Costi di costituzione di una Ltd

La considerazione primaria da fare nell'avvio di una nuova impresa è relativa ai costi di costituzione di una LTD, nettamente inferiori rispetto ai costi di apertura di una società in molti paesi europei, tra i quali l'Italia. Nello specifico per l'apertura di una LTD i costi sono i seguenti:

  1. Per la costituzione della società e il ricevimento del certificato d'incorporazione tramite il sito online dell'HMRC bisogna corrispondere 12 sterline. Il pagamento può essere fatto tramite Paypal o carta di credito. L'attivazione della società avviene in 24 ore.
  2. Coloro che vogliono registrare il nome della società senza il suffisso Ltd, possono procedere alla registrazione della società all'HMRC unicamente via posta. In questo caso il costo è di 40 sterline da pagare tramite assegno bancario intestato alla Companies House. Il certificato d'incorporazione verrà poi inviato nell'arco di 8/10 giorni all'indirizzo del richiedente.
  3. Ai costi per la registrazione della compagnia si sommano quelli dell'eventuale consulente a cui ci si affida per l'iter di costituzione, che prevede la redazione dello statuto della società da allegare alla domanda d'apertura di una LTD. I costi del consulente possono cambiare a seconda del professionista a cui ci si affida.

Chi vuole aprire una LTD in Inghilterra dall'Italia, affidandosi ad un'agenzia di comunicazione come la GR Morgan Formation, può scegliere di aprire la società con un investimento minimo a partire da 200 sterline.

Burocrazia semplificata

La burocrazia è uno degli aspetti per i quali gli imprenditori sono incentivati nell'aprire una LTD in Inghilterra, a partire dalla semplicità del processo di costituzione. Nello specifico il fisco inglese prevede che si rispettino i seguenti steps per l'avvio di una LTD:

  • Scegliere un nome per la compagnia applicando o meno il suffisso Ltd.
  • Scegliere l'amministratore legalmente responsabile della compagnia. Gli amministratori della società sono coloro che preparano in modo adeguato le relazioni delle riunioni della società e che verificano la corretta tenuta dei conti. Gli amministratori non devono vivere obbligatoriamente nel Regno Unito, ma devono avere una sede legale nel paese. Tutte le informazioni personali dell'amministratore devono essere rese disponibili presso la Companies House. Bisogna fornire un indirizzo di corrispondenza per le comunicazioni ufficiali.
  • Segretario aziendale: il segretario può essere anche l'amministratore della compagnia, ma non il revisore contabile. Quindi l'amministratore se funge anche da segretario dovrà nominare un commercialista/revisore esterno alla LTD.
  • Azionisti della compagnia: se presenti è necessario segnalare quali e quanti sono gli azionisti della LTD (ogni azionista deve acquistare legalmente le azioni dal valore minimo di 1 sterlina). Si può essere, eventualmente, anche amministratori e unici azionisti della compagnia.
  • Preparare il Memorandum e lo statuto della compagnia: il primo documento nella procedura online viene reso disponibile attraverso un modello proforma. Lo statuto invece prevede che si impieghino gli articoli in formula standard oppure che vengano redatti da un consulente, al fine di impostare regole precise a seconda delle proprie esigenze.
  • Registi contabili: È necessario avere un documento, ed eventualmente assumere un commercialista, per i registi contabili e finanziari della società e il calcolo delle imposte, oltre che il controllo dell'importo delle stesse.
  • Registrazione all'HMRC: infine bisognerà registrare la società online o via posta per ottenere il codice SIC, ossia il numero identificativo dell'azienda.

Tasse

Le tasse per una LTD sono al quanto inferiori rispetto a quelle che si pagano in Italia o in altri Stati Europei. Nello specifico le tasse previste per una LTD sono pari al 19% dei guadagni netti dalla società, anche se per alcuni settori e progetti è possibile ridurre l'aliquota ulteriormente fino al 15%. Le società LTD che non hanno un volume d'affari che superi le 85 mila sterline (ossia 96 mila euro) nel corso dell'anno fiscale, non sono obbligate a registrarsi e richiedere un numero di VAT (Partita IVA inglese). La costituzione di una LTD senza partita IVA permette di operare come all'interno di un regime forfettario. Tutte le fatture in questo caso vengono emesse senza l'addebito dell'aliquota IVA (VAT) pari al 20% (per i beni e servizi standard).

In questo caso dato che non si può addebitare l'IVA allo stesso tempo, non può scaricare alcun costo ai fini di quest'imposta. Se necessario, comunque, si può richiedere eventualmente il passaggio da “small” LTD a LTD con VAT nel caso si superi la soglia di profitto pari a 85 mila sterline, pagando una tassa forfettaria sul reddito pari al 10%.

Profilo internazionale

Infine, un vantaggio da considerare per chi costituisce una LTD nel Regno Unito è la dotazione per la propria società di un miglior profilo internazionale. Una società a responsabilità limitata come questa, con la registrazione dell'attività presso la Companies House permette innanzi tutto di registrare il marchio del nome dell'attività in modo che nessun'altra azienda la possa utilizzare. Questo rende il proprio business individuale facilmente riscontrabile, ed è anche più semplice verificare chi sia il proprietario, il luogo di costituzione e l'indirizzo della sede legale.

La trasparenza di informazioni data dalla LTD permette a queste società di attrarre più facilmente clienti e investitori sia inglesi sia provenienti da paesi esteri. In quanto il profilo di una limited company è considerato sicuro e professionale. Infine, le LTD hanno più facilmente accesso ai finanziamenti e prestiti da parte delle banche. Per chi vuole operare con delle società offshore come quelle site nelle Isole Vergini Britanniche, Andorra, Singapore, Hong Kong ecc...avrà la possibilità di gestire più facilmente gli affari con queste, in quanto in Inghilterra non sussiste alcuna legge che limita i rapporti con le società offshore.

Allo stesso tempo, anche le società site in questi "paradisi fiscali" sono più propense a lavorare e condurre affari con le Ltd, considerando il loro profilo e assetto societario più sicuro e tutelato.

LTD dopo la Brexit: converrà ancora?

Una domanda che si pongono in molti è se una LTD dopo la Brexit converrà ancora o meno. Per questo motivo abbiamo analizzato quali siano i principali vantaggi e svantaggi, e quali i progressi e i passi che si stanno facendo sotto il profilo politico e normativo nel paese anglosassone relativamente all'uscita dall'Unione Europea.

La Brexit fino a oggi: a che punto stiamo?

Brexit fino a oggi, a che punto stiamo? Il primo ministro britannico Boris Jhonson ha confermato che il 31 dicembre 2020 ci sarà a tutti gli effetti l'uscita della Gran Bretagna dall'UE. Tarda però ad arrivare un accordo tra il premier e Ursula Von Der Leyen, attuale presidente della Commissione Europea.

In questo ultimo periodo, dove molta dell'attenzione è rivolta al problema del Covid-19, sta diventando sempre più complesso riuscire a raggiungere un accordo. Una cosa certa è che a Dicembre il Regno Unito sarà costretto a lasciare l'UE con o senza accordo. Per scongiurare una crisi post-brexit, il governo si sta preparando a un investimento di 705 milioni di sterline per le dogane, che saranno operative a partire dal 2021. Ci saranno anche investimenti su nuovi sistemi e tecnologie IT. Non solo, l'intenzione del Governo Inglese potrebbe essere quella di puntare ad una tassazione ancora più agevolata al fine di attrarre nuovi investitori esteri a trasferirsi in Inghilterra. Cosa che potrebbe portare la Gran Bretagna a diventare sempre più simile a un"paradiso fiscale", mantenendo il prestigio e l'influenza che detiene a livello internazionale.

Vantaggi e svantaggi post-brexit

Quali sono i principali vantaggi e svantaggi post-brexit da considerare al momento dell'uscita dall'UE per chi apre una LTD? Innanzi tutto si devono considerare alcuni vantaggi specifici per le aziende ossia:

 

  • Non bisognerà registrare nuovamente o interrompere l'apertura della LTD al momento dell'uscita dall'UE
  • La LTD è una realtà protetta e costituita con leggi ben consolidate che non verranno modificate dal nuovo assetto politico • Anche i cittadini non britannici non dovranno preoccuparsi, in quanto lo stato di costituzione di una società per i non residenti prevede medesime regole sia per i paesi UE sia extra UE.
  • L'apertura di possibili scenari agevolati per le imprese del Regno Unito come: una più bassa aliquota fiscale e una maggiore possibilità di accedere ad accordi economici agevolati con paesi europei ed extraeuropei. Per quanto riguarda invece gli svantaggi da considerare:
  • La cancellazione dell'European Communities Act che non permetterà di confluire nel sistema normativo della Gran Bretagna
  • Una possibile iniziale instabilità politica ed economica dovuta al cambiamento di eventuali leggi e disposizioni per distaccarsi dalle politiche europee
  • Dovuti adeguamenti alle nuove politiche economiche e fiscali del post-brexit In definitiva, i vantaggi dell'apertura di una LTD sono tutelati da leggi parlamentari che non cesseranno d'esistere dopo la Brexit, anzi è possibile che i benefici fiscali e burocratici possano aumentare dato il distaccamento del paese dalle imposizioni e decisioni comunitarie dell'Unione Europea.

 

 

 

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium