/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 18 febbraio 2021, 07:52

Come funziona un termostato wifi?

La diffusione delle tecnologie a banda larga e delle reti senza fili domestiche, hanno portato alla realizzazione di un termostato smart con wifi, ormai prodotto da tutte le grandi marche nel settore

Come funziona un termostato wifi?

La diffusione delle tecnologie a banda larga e delle reti senza fili domestiche, hanno portato alla realizzazione di un termostato smart con wifi, ormai prodotto da tutte le grandi marche nel settore. Questa tipologia di termostato WiFi è in grado di collegarsi alla rete internet di casa ed essere comandati tramite Applicazione installata sul telefonino.

I termostati smart si collegano con un relé sia alla caldaia che alla rete wifi di casa, possono essere controllati da remoto installando una semplice applicazione sul proprio smartphone. Permette di gestire in modo ottimale l’accensione e lo spegnimento della caldaia, permettendo un notevole risparmio sui consumi.

Una delle differenze sostanziali che caratterizzano i termostati tradizionali dai nuovi termostati smart, riguarda la possibilità di poter decidere quando accendere o spegnere la caldaia. Il termostato smart possono essere gestiti tramite un ‘App che ci permetterà di migliorare il comfort ambientale, in modo da ottimizzare i consumi della caldaia in funzione delle proprie abitudini quotidiane.

Che cos’è un termostato wifi

Il termostato wifi è un sistema che gestisce la temperatura dell’ambiente di casa, garantendo una temperatura ottimale scelta dall’utente e programma l’accensione e lo spegnimento degli impianti di riscaldamento e di raffreddamento. Scopri come alcuni dei termostati wifi possono essere collegati a caldaie o ad uno scaldabagno elettrico istantaneo. Il termostato smart wifi comunica direttamente con la caldaia e adegua automaticamente il funzionamento, fino ad arrivare ai gradi ideali stabiliti dall’utente.

Come sceglierlo

I termostati WiFi vanno scelti in base alle proprie esigenze e considerando, con particolare attenzione, i consumi e le esigenze nei periodi invernali. Nei mesi in cui la temperatura scende bruscamente, è indispensabile avere un termostato wifi e poter programmare, anche da remoto, la temperatura della casa.

Prima di acquistare un termostato smart wifi è necessario capire quali sono le proprie esigenze e quale modello può adattarsi alle proprie esigenze. Per questo motivo è necessario controllare alcuni elementi, come:

  • Controllo manuale della temperatura via app in remoto

Grazie all’utilizzo dell’applicazione è possibile comandare il termostato wifi anche da remoto e riscaldare la casa anche se si è in macchina, a lavoro o a cena. Attraverso l’app è possibile gestire il riscaldamento o il raffreddamento della casa, controllare dei report periodici e monitorare i consumi.

  • Controllo e monitoraggio dei consumi

Alcuni termostati wifi sono dotati di intelligenza artificiale che permette di studiare le abitudini durante un arco temporale, raccogliere le informazioni sulle temperature ideali o gli orari, e comportarsi di conseguenza. In pratica, un termostato WiFi si adatta alle abitudini di vita quotidiana di un utente.

  • Controllo della tua posizione

I migliori termostati wifi presenti sul mercato sono dotati della funzione di geolocalizzazione, che consente di intercettare la posizione dell’utente e impostare i dati di conseguenza.

In linea generale, un termostato smart wifi può variare dai 150 euro per un modello a 300 euro per modelli tecnologicamente evoluti e di gamma premium, da aggiungere gli eventuali costi di installazione.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium