/ Politica

Politica | 09 giugno 2021, 16:08

Due anni di amministrazione Tomatis ad Albenga: il sindaco traccia un bilancio ad ampio raggio

Tomatis: “Nonostante le difficoltà, l’amministrazione non ha mai smesso di lavorare e ha potuto affrontare sia le emergenze sia l’aspetto programmatico”

Due anni di amministrazione Tomatis ad Albenga: il Sindaco traccia un bilancio ad ampio raggio

 “Oggi è il secondo anniversario di questa amministrazione e posso dire di essere soddisfatto del lavoro svolto insieme a tutta la squadra. Sono stati due anni complessi a causa dell’emergenza Covid. Nonostante questo, molto è stato fatto, sia in termini di opere che per aiutare chi ha subito le conseguenze più gravi di questa pandemia”.

Con queste parole il Primo cittadino della Città delle torri, Riccardo Tomatis, commenta l’importante ricorrenza.

Nonostante le difficoltà, l’Amministrazione non ha mai smesso di lavorare e ha potuto affrontare sia le emergenze sia l’aspetto programmatico ” continua il Sindaco.

Facciamo il punto con Riccardo Tomatis sui due anni appena trascorsi.

Emergenza Covid

Abbiamo aiutato persone e famiglie in difficoltà attraverso i buoni spesa, sostegno agli affitti, tavolo dell’emergenza e altre iniziative. Un grande lavoro posto in essere dai servizi sociali, che si sono adoperati per andare incontro alle esigenze di tutti coloro che vi si sono rivolti”.

Per le categorie commerciali particolarmente colpite – aggiunge -  il sostegno è arrivato tramite sgravi, esenzioni e dilazioni delle imposte comunali e la concessione del suolo pubblico gratuito ai pubblici esercizi. Oggi il nostro centro storico è ricco di attività ed è una vera gioia vedere le persone sedute ai tavolini dei locali, in un contesto storico-culturale unico o, in particolare adesso in estate, nella zona mare”.

Sempre per rimanere in tema Covid – prosegue il sindaco -  ad Albenga abbiamo allestito l’hub vaccinale migliore della provincia e la scelta di fare del nostro ospedale un Covid hospital è stata la premessa per far cambiare indirizzo alla Regione riguardo alla privatizzazione”.

Opere pubbliche

Record di investimenti, si parla di diversi milioni di euro, e opere pubbliche poste in essere con risultati importanti già visibili sul territorio. Molte le opere realizzate, quelle in corso di completamento e quelle già finanziate.

Siamo riusciti ad affrontare le emergenze determinate dal maltempo. Ricordiamo tra tutte la messa in sicurezza dell’argine sul Lungocenta Croce Bianca. Nonostante la competenza fosse Regionale – precisa il Primo cittadino - per non attendere i tempi della Regione, ma in accordo con quest’ultima, ci siamo fatti carico delle scelte realizzando un progetto “originale” finanziando con fondi nostri l’intera opera. Questo è stato possibile grazie alla gestione oculata del bilancio”.

Albenga, finalmente dopo tanti anni, ha la sua depurazione e lavoreremo per completarla. Questo è un passo importante perché nel 2020/21 non si può pensare che una città importante come la nostra, che basa la sua economia anche sul turismo, non depuri i suoi reflui.

Grazie anche al supporto dell’ingegner Lauretti, Albenga ha deciso di investire in questo senso e utilizzare il denaro accantonato dalla bollettazione per la depurazione. Attualmente abbiamo raggiunto il 70% di depurazione, infatti il percorso non si ferma e stiamo già lavorando per portarla al 100%”.

Polo scolastico, progetto da 10 milioni di euro.

In questo periodo stiamo esaminando tutte le offerte degli studi di progettazione per incaricare un architetto o uno studio di architettura affinché realizzi l’importante progetto del Polo Scolastico. Intanto è partita la gara per l’assegnazione dei lavori di demolizione dell’ex caserma Turinetto”.

Scuole

Molti i lavori di manutenzione straordinaria, in particolare su tre edifici scolastici: scuole medie di Via degli Orti, plesso scolastico di Leca, copertura piana della scuola elementare D. Barbera. Inoltre, sono previsti a breve i lavori di miglioramento sismico e adeguamento alla normativa antincendio del plesso scolastico T. Paccini di Via Dante Alighieri”.

Messa in  sicurezza di Rio Fasceo e Rio Carendetta

Abbiamo terminato  i lavori del primo lotto, per un totale di 2,5 milioni di euro, ed è già stato finanziato il secondo lotto del valore di 4 milioni di euro. Si tratta di interventi importanti che metteranno in sicurezza numerose aziende. Considerando che l’agricoltura è tra i settori produttivi più importanti per la nostra città, è per noi un impegno dovuto far sì che i loro investimenti possano essere fatti in tranquillità”.

Progetto Moli

È stata ultimata la prima fase del progetto,  consistente la valorizzazione di un tratto di arenile che fino ad oggi era poco sfruttato. Nuovi spazi e un arenile più protetto da mareggiate e processi di erosione della spiaggia. L’intervento ha visto il rifacimento di 8 pennelli e il ripascimento strutturale della spiaggia tra gli stessi”.

Il secondo lotto del Progetto Moli – aggiunge il Sindaco -  avrà come finalità quella di mettere in sicurezza il litorale e contestualmente migliorare le spiagge del centro e proteggere quella parte di costa dalle mareggiate che trasportano acqua, sabbia e detriti su via Che Guevara”.

Impianti sportivi

Molti interventi erano partiti già durante l’Amministrazione Cangiano. Sono stati realizzati lavori sul Palasport adibito a Bocciofila, che diventerà un centro polifunzionale, oltre ad essere un importante luogo di aggregazione per tanti anziani della nostra città. Presso lo Stadio Riva sono terminati i lavori di impermealizzazione delle tribune, già oggetto, durante l’amministrazione Cangiano, di un importante intervento di rifacimento del campo in sintetico. Sempre nel senso della continuità,  sono stati completati i lavori di rinnovamento del Palamarco.

Per la Casa outdoor Campochiesa – conclude Tomatis -  sono terminati gli interventi. Inoltre, è già stato approvato il progetto per la realizzazione della pista ciclabile che da Albenga porterà alle frazioni di Leca e Bastia”.

Aria di festa quindi e grande soddisfazione.

Abbiamo un bilancio che, grazie alla collaborazione tra Amministrazione e funzionari, nel caso specifico il dottor Salvatico, che è il dirigente dell’area finanziaria, non presenta irregolarità per la sua gestione da “buon padre di famiglia. La nostra è una squadra che vede al suo interno diverse personalità e ognuno apporta le proprie competenze e peculiarità e, grazie alla cooperazione di tutti, sta ottenendo ottimi risultati”.

Progetti futuri

Guardando ai prossimi tre anni c’è ancora molto da fare. Nel 2022 probabilmente avremo cantieri attivi sul territorio per 16 milioni di euro, tra polo scolastico, Fasceo e Carendetta e Moli. L’attenzione sarà riposta anche sulle manutenzioni ordinarie. Purtroppo spesso non è semplice reperire risorse, ma stiamo valutando ogni possibilità.

Sul delicato tema della sicurezza, premesso il ringraziamento alle forze dell’ordine sempre competenti e attive sul territorio, come Amministrazione continueranno i progetti di sensibilizzazione con le scuole, gli investimenti in progetti sportivi e culturali. Solo contrastando la domanda è possibile diminuire l’attività di spaccio nella città” conclude il Primo cittadino di Albenga.

Maria Gramaglia

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium