Elezioni comune di Savona

Elezioni comune di Loano

 / Attualità

Attualità | 28 luglio 2021, 17:10

Alassio, scattano le sanzioni per le violazioni dell'ordinanza sul conferimento dei rifiuti

L'obbiettivo è arginare il fenomeno ed educare ad una corretta gestione del rifiuto

Alassio, scattano le sanzioni per le violazioni dell'ordinanza sul conferimento dei rifiuti

Dopo gli annunci, gli avvertimenti, le spiegazioni, gli appelli sono scattate le prime sanzioni. E in pochi giorni sono già una dozzina i verbali elevati per le violazioni dell'ordinanza che sancisce tempi e modi per il conferimento dei rifiuti.

"Nella maggioranza dei casi - spiega Francesco Parrella, comandante della Polizia Municipale di Alassio - si tratta di pubblici esercizi nelle zone centrali o limitrofe al centro, colti sul fatto mentre abbandonavano i sacchi accanto alle isole, senza neanche provare a inserire i rifiuti nell'apposita campana".

Quella in via Torino o in Piazza Paccini sono le isole dove registriamo la maggior parte dei casi.

"Taluni lamentano che le isole sono piccole e si riempiono subito - spiega Fabio Macheda, Assessore all'Ambiente del Comune di Alassio - in realtà se si differenziasse correttamente le isole sarebbero più che sufficienti ad accogliere la produzione di rifiuti della città. Ne sono prova proprio i sacchi abbandonati a terra: pieni di plastica, ma anche umido, carta... All'inizio forse occorre un po' di attenzione in più, ma si fa presto a prendere famigliarità con la differenziazione dei rifiuti e gli effetti saranno presto evidenti"

"Ora l'obbiettivo - aggiunge il Sindaco Melgrati - è arginare il fenomeno. In proposito ci sta aiutando, oltre alla Polizia Municipale anche la vigilanza privata. Abbiamo avviato una collaborazione e un confronto con le associazioni di categoria ma ora ognuno deve fare la sua parte".

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium