Leggi tutte le notizie di A PROPOSITO DI... ›

Politica | 01 dicembre 2021, 15:41

Noli, il sindaco Lucio Fossati lascia l'incarico: "Scelta sofferta ma di rispetto per la comunità nolese"

"I miei seri problemi di salute non mi permettono di dedicarmi al ruolo nella totalità delle mie capacità psicofisiche"

Noli, il sindaco Lucio Fossati lascia l'incarico: "Scelta sofferta ma di rispetto per la comunità nolese"

Oggi per esercitare il ruolo il Sindaco in modo almeno 'decoroso' è indispensabile essere al 100% delle proprie possibilità/capacità psicofisiche, con relativa abbondanza di tempo da dedicare alla vita amministrativa. Purtroppo i miei seri problemi di salute mi consentono di arrivare forse al 30%. Ciò premesso ho deciso di lasciare l’incarico e rassegnare le dimissioni”.

Arriva così, come un fulmine a ciel sereno l'annuncio, dopo che le citate difficoltà di salute sembravano avergli lasciato una tregua, da parte dell'attuale primo cittadino di Noli, Lucio Fossati.

Nei mesi scorsi un ricovero e il tempo della degenza lo avevano lasciato lontano dal palazzo di città e dalla vita della giunta, prima di rientrare a svolgere la funzione per cui era stato eletto nel maggio del 2019.

"E’ stata una decisione non facile e certamente molto sofferta - spiega Fossati - ma sia per rispetto verso la Comunità Nolese che per mia onestà intellettuale ritengo sia stata la scelta più logica. Solo quale dato oggettivo e con grande rammarico devo dire che, purtroppo il periodo storico nel quale la mia Amministrazione ha svolto il proprio mandato non è certo stato dei più semplici e fortunati; i motivi sono molti e talmente evidenti che ritengo, hic et nunc, superfluo ricordare... E’ andata così!”.

Ringrazio tutta la mia maggioranza, tutti gli uffici e le molte persone che, con la loro disponibilità, mi sono state vicine, mi hanno sopportato e probabilmente mi hanno anche voluto bene” conclude quindi Fossati.

Una volta presentate le dimissioni al Consiglio Comunale, decorso il termine di 20 giorni, queste diventeranno efficaci e irrevocabili. Dopodiché si procederà allo scioglimento del consiglio, con contestuale nomina di un commissario.

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

lunedì 17 gennaio
domenica 16 gennaio
sabato 15 gennaio
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium