/ Economia

Economia | 05 gennaio 2022, 07:00

Agricoltura e sostenibilità in casa: caratteristiche e benefici della Garden Therapy

Dopo la pandemia, con il boom della passione per il giardinaggio in molte famiglie della Penisola, si sente sempre più spesso parlare di garden therapy.

Agricoltura e sostenibilità in casa: caratteristiche e benefici della Garden Therapy

Dopo la pandemia, con il boom della passione per il giardinaggio in molte famiglie della Penisola, si sente sempre più spesso parlare di garden therapy. Sì, perché il gardening può anche diventare una forma di terapia innovativa, ad esempio per trattare il disturbo del deficit di attenzione. D’altronde esiste una lunga letteratura scientifica che sottolinea tutti i vantaggi del giardinaggio per la mente e per il corpo: un’attività che può regalare immensi benefici a chi la pratica. Vediamo quindi di approfondire questo tema.

Cos’è e come si pratica la Garden Therapy

Esistono diverse forme di garden therapy, dai “bagni” nel verde e nei boschi, fino ad arrivare alla cura dei propri spazi esterni, come nel caso degli orti domestici, delle piante da frutto e via discorrendo. Il concetto alla base è molto semplice: si resta a contatto con la natura, dedicandole qualche ora ogni settimana, per poter “assorbire” i suoi benefici. Esistono infatti molte ricerche a sostegno di questa tesi, secondo le quali avere a che fare con le piante crea una situazione di piacevole relax, consentendo di entrare in pace con sé stessi. Per via di questi processi, il giardinaggio diventa una soluzione per combattere disturbi come l’ansia e lo stress, e persino gli attacchi di panico. Inoltre, la garden therapy sembra far bene anche ai polmoni, soprattutto se viene eseguita lontano dallo smog cittadino, perché consente di fare il pieno di aria pura. Fra i suoi vantaggi, poi, troviamo anche un aumento delle capacità di problem solving e di interazione sociale. Come farla in casa? La coltivazione delle piante aromatiche è un ottimo spunto, così come la floricoltura e l’allestimento del già citato orto domestico (meglio ancora se condiviso).

Istruzioni per creare un perfetto angolo verde in casa

Per rendere la propria abitazione sempre più verde e sostenibile, e per ottenere un perfetto angolo green, è possibile seguire alcune istruzioni semplici e intuitive.

In primo luogo, è fondamentale scegliere alcune soluzioni energetiche vantaggiose per la casa, come quelle proposte da ENGIE ad esempio, volte ad incrementare gli effetti e i benefici della coltivazione domestica, con un occhio al risparmio. Inoltre, è bene optare per delle piante che non abbiano troppe difficoltà a vivere sia in spazi interni che esterni, così da poterle coltivare e spostare, se necessario, nei diversi punti della casa. In alternativa, le piante grasse sono un’opzione eccellente, perché richiedono meno cure e non necessitano di una costante esposizione al sole. Mensole e bacheche possono diventare delle opzioni valide per coniugare la passione per il verde con quella per l’interior design, seguendo uno stile d’arredamento green e perché no, anche piuttosto zen. Le piantine aromatiche, invece, sono perfette per arricchire il davanzale della cucina, a differenza di quelle a foglia, da prediligere se si intende decorare il salotto. Infine, per una natura evocativa, ecco le piante a soffitto, che trasformano la casa in uno spazio magico e accogliente.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium