/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali Riscaldamento ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Che tempo fa

24 Ore

(h. 09:59)

Cerca nel web

Cronaca | martedì 07 agosto 2012, 20:44

Assistente sociale accoltellata al lavoro: indennità a vita

Dopo il riconoscimento di una invalidita' del 48%, ha avuto' un indennizzo a vita di 2000 euro al mese perche' e' stata riconosciuta 'vittima del dovere'. E' il caso, uno dei pochi in Italia, di Veronica Meinero, la giovane assistente sociale ferita a coltellate in ufficio il 21 febbraio 2011 da un italo colombiano che la riteneva responsabile della procedura per togliergli la patria potesta' sui due figli allora di 10 e 16 anni, dopo violenze verso la moglie dalla quale si era separato un anno prima

 L'indennita' e' stata riconosciuta dalla Direzione centrale per i diritti civili del ministero dell'Interno. Quel giorno senza lasciar trasparire le sue intenzioni, l'uomo entro' nell'ufficio della assistente sociale e la colpi' ripetutamente con una roncola al collo e al torace. Dopo diversi mesi di rianimazione e riabilitazione Veronica Meinero e' tornata al suo posto di lavoro. 

ansa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore