/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | giovedì 13 luglio 2017, 07:42

Pietra Ligure, maxi sequestro di merce contraffatta

Tra i capi sequestrati sono compresi 50 borse di marche di lusso, 60 capi di abbigliamento griffati, scarpe da ginnastica di note aziende sportive, oltre a centinaia di costumi da bagno, vestiti, giocattoli, ombrelloni, cappelli

Immagine di repertorio

Nella mattinata di ieri, una squadra di agenti della Polizia Municipale di Pietra Ligure ha compiuto numerosi sequestri, anche penali, che hanno interessato le spiagge sia del Levante che del Ponente cittadino.

Nell'operazione, che ha visto coinvolti numerosi agenti in borghese, sono stati sequestrati migliaia di capi a diversi venditori abusivi provenienti da Senegal, Marocco e Bangladesh. Uno di loro era addirittura in procinto di allestire un vero e proprio banco abusivo al centro della spiaggia e gli è stata sequestrata la plancia.

La mattinata si è conclusa con 4 denunce all'autorità giudiziaria.

Tra i capi sequestrati sono compresi decine di articoli contraffatti (50 borse di marche di lusso, 60 capi di abbigliamento griffati, scarpe da ginnastica di note aziende sportive), oltre a centinaia di costumi da bagno, vestiti, giocattoli, ombrelloni, cappelli.

“Ogni anno assistiamo all'incremento del numero dei venditori abusivi sulle spiagge di Pietra Ligure, come di ogni altro comune rivierasco.” Commenta il Sindaco Dario Valeriani. “Io voglio ancora una volta ribadire il mio ringraziamento all'encomiabile lavoro svolto quotidianamente dai nostri agenti, che si impegnano per contrastare questo fenomeno in un periodo, quello della stagione estiva, in cui aumentando in modo esponenziale la popolazione, aumentano anche tutti gli altri problemi di viabilità e di ordine pubblico.”

“Ogni giorno ricevo numerose segnalazioni da parte di cittadini e di commercianti onesti che denunciano l’abusivismo.” Commenta l’Assessore alle Attività Produttive Sara Foscolo. “Mi vengono inviate fotografie che testimoniano la gravità del fenomeno e anche il degrado di alcune zone in cui i venditori si ritrovano in determinate ore della giornata. C’è un ottimo rapporto e molta collaborazione con la Polizia Locale. Questa operazione arriva pochi giorni dopo un’altra che aveva colpito un negozio del centro che, oltre a vendere giocattoli sprovvisti di marchio CE, riforniva i connazionali di articoli per la vendita nei vicoli pietresi in una giornata di pioggia. I nostri agenti fanno il possibile per contrastare questo fenomeno, che, purtroppo, non può trovare soluzione solo con le nostre limitate forze”.

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore