/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 10 gennaio 2018, 18:57

Savona, eseguita l’autopsia su Hayet Maatoug: confermata la morte per intossicazione da monossido

La donna ha perso la vita lunedì nel suo appartamento di via Ceva

Savona, eseguita l’autopsia su Hayet Maatoug: confermata la morte per intossicazione da monossido

L’esame autoptico su Hayet Maatoug, la 58enne dipendente comunale che ha perso la vita lunedì nella sua abitazione di Via Ceva a Savona, ha confermato la morte per intossicazione da monossido di carbonio.

Questa pomeriggio il medico legale Marco Canepa ha effettuato l’autopsia sul corpo della donna ex presidente dell’Associazione “Gli Amici del Mediterraneo” ed è stata confermata l’ipotesi causata dal malfunzionamento della caldaia di casa.

 Ma non sono da escludere ulteriori piste, in quanto visti i malori della donna nei giorni precedenti al tragico evento, durante l’autopsia sono stati effettuati anche diversi prelievi di sangue e frammenti d’organo per accertare che non si sia verificato un problema cardiaco in concomitanza.

Il pm Elisa Milocco ha infatti aperto un fascicolo per omicidio colposo che permane al momento contro ignoti, continua l’indagine dei vigili del fuoco per una perizia tecnica sulla calderina.

Hayet Maatoug, molto conosciuta e apprezzata da tutti gli ex colleghi dell’ufficio anagrafe, è stata ricordata dal Sindaco Caprioglio e ha ricevuto messaggi, ricordi, attestati di affetto e di stima da parte di tutti i cittadini savonesi.

Luciano Parodi

"L'Europa che c'è. L'Europa che verrà."

Il dibattito in diretta sul nostro quotidiano. SCOPRI DI PIU'

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore