/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 25 giugno 2018, 16:10

Prima maglia iridata nella storia dell'enduro MTB: nuovo grande traguardo per Finale

Un traguardo storico annunciato da UCI (Unione Ciclistica Italiana) ed EWS (Enduro World Series)

Prima maglia iridata nella storia dell'enduro MTB: nuovo grande traguardo per Finale

Ancora un volta è l’Italia con Finale Ligure a scrivere la storia della mtb mondiale. E’ di ieri la notizia annunciata da Enduro World Series e la Federazione Ciclistica Internazionale (UCI) di aver siglato l’accordo per una partneship che ha l’intento di regolarizzare in seno alla UCI lo sport enduro in mtb, mantenendo la struttura EWS con il proprio know-how alla guida dello sviluppo della disciplina.

Per la prima volta UCI assegnerà a partire dal 2019 l’ambita maglia iridata, simbolo di Campione del Mondo, proprio a Finale Ligure durante il Trofeo delle Nazioni. La gara di Finale Ligure sarà una vera e propria celebrazione della disciplina, non solo per il titolo in gioco, ma anche per il ritorno, targato EWS, della più grande competizione dedicata ai team, l’Enduro Trophy of Nations appunto, in cui i piloti metteranno da parte la gloria individuale in favore del lavoro di squadra e dell’orgoglio nazionale.

Il sindaco di Finale Ligure Ugo Frascherelli ha commentato così
: “Grande soddisfazione e grande orgoglio. Finale è sempre più un punto di riferimento nel panorama mondiale di questo sport. Grazie a tutti coloro che in questi anni hanno investito, creduto e sudato per questo. E, come inizia ad essere evidente a tutti, non è solo sport ma una intera economia e la sua filiera che ha scelta il finalese come luogo d'elezione”.

Il 28 Settembre 2019 è una data destinata a cambiare il futuro dell’enduro in mtb e succederà a Finale Ligure.

Di seguito il comunicato ufficiale EWS e UCI:

Siglato lo storico accordo tra EWS e UCI che vedrà l’assegnazione della Maglia iridata al team vincitore del Trofeo delle Nazioni
Enduro World Series (EWS) è lieta di annunciare un ulteriore avanzamento nella sua breve ma attivissima “carriera”, vale a dire il recente accordo siglato con UCI (Union Cycliste Internationale). Un accordo che data la sua importanza rimarrà nella storia della disciplina dell’enduro.
La nuova partnership è un segnale della crescita cha ha interessato EWS dalla sua nascita ad oggi, consolidando il suo ruolo di serie leader a livello mondiale per l’enduro e riconoscendo il rapido sviluppo della disciplina negli ultimi sei anni.
Le competizioni di alto livello in location incredibili e sui migliori sentieri al mondo rimarranno la caratteristica distintiva di Enduro World Series che continuerà ad essere il campionato dove gli atleti lotteranno per conquistare il più prestigioso titolo individuale nel panorama della mountain bike internazionale.
L’accordo prevede che, accanto ai titoli individuali assegnati da EWS e con l’obiettivo di promuovere lo spirito e la strategia di squadra, oltre ai valori dello sport, dal 2019 la UCI assegni la maglia iridata al team nazionale vincitore del Trofeo delle Nazioni che si terrà per la prima volta a Finale Ligure, segnando una nuova era per le competizioni a squadre a livello internazionale.
L’accordo prevede inoltre che EWS lavori a stretto contatto con UCI per continuare a sviluppare la disciplina dell’enduro, mettendo a disposizione della Commissione UCI per la mountain bike la propria esperienza, formare i commissari di gara e integrare una politica anti-doping per la disciplina.
Chris Ball, Managing Director di EWS ha dichiarato: “Non è un segreto che EWS, continuando a lavorare per lo sviluppo dell’enduro, ormai da diversi anni avesse avviato un dialogo con la UCI. La disciplina continua nel suo processo di crescita e per questo ritengo che sia giunto il momento di lavorare ad una governance neutrale: sono fermamente convinto infatti che tutti gli sport abbiano bisogno di controlli, equilibrio e trasparenza. Il lavoro che ha portato a questo accordo ha richiesto molto tempo ma in seguito all’l’elezione del nuovo Presidente dell’UCI David Lappartient nel 2017 il rapporto con UCI si è rafforzato e le negoziazioni hanno subito un’accelerazione. Sono dunque lieto di annunciare che l’EWS e l’UCI di oggi inizieranno un nuovo modo di lavorare insieme per il bene dello sport, che manterrà la posizione dell’EWS ai vertici della disciplina. Ciò consentirà all’EWS di rappresentare e guidare la direzione dell’enduro all’interno dell’UCI, portare le best practice antidoping dalla Fondazione Anti-Doping del ciclismo (CADF) e assegnare le prestigiose maglie iridate dell’UCI al Trofeo delle Nazioni nel 2019 che si terrà per la prima volta a Finale Ligure. Ringrazio Lappartient e il vicedirettore sportivo dell’UCI e referente del fuoristrada Peter Van den Abeele per aver seguito la nostra visione e aver deciso di iniziare insieme un nuovo capitolo per la mountain bike.”
Il presidente dell’UCI David Lappartient ha dichiarato: “Non vedo l’ora che la mountain bike nella specialità enduro si unisca alle specialità riconosciute dall’UCI grazie all’inclusione dell’Enduro World Series nel calendario internazionale Mountain Bike della UCI. Fondato nel 2012, questo campionato diventato ormai molto popolare comprende non meno di otto gare di grande interesse sportivo e organizzate in modo impeccabile. Grazie a questa partnership, ora EWS potrà beneficiare di una audience ancora più vasta di portata internazionale e di una capacità senza precedenti di sviluppo attraverso le nostre 190 federazioni nazionali. Sono inoltre convinto che il rilancio del Trofeo delle Nazioni attirerà un numero crescente di atleti, motivato dall’idea di essere insignito dell’iconica maglia iridata della UCI insieme ai propri compagni di squadra“.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium