/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 13 luglio 2018, 08:32

Alassio, la solidarietà dei membri del Fuori Coro agli agenti della Polizia Locale aggrediti lo scorso 6 luglio

Un'importante segnale di vicinanza da parte di una compagine di ufficiali ed agenti della Polizia Locale appartenenti a vari Comuni d'Italia che, dopo aver letto la notizia sul nostro quotidiano, hanno voluto mandare un messaggio rivolto in particolare ai due agenti alassini aggrediti lo scorso 6 luglio da un 47enne pluripregiudicato torinese in preda ai fumi dell'alcol.

Alassio, la solidarietà dei membri del Fuori Coro agli agenti della Polizia Locale aggrediti lo scorso 6 luglio

Un'importante segnale di vicinanza e solidarietà agli agenti del comando di Polizia Locale di Alassio è giunto dal Fuori Coro (una compagine di ufficiali ed agenti della Polizia Locale appartenenti a vari Comuni d'Italia) che, dopo aver letto la notizia sul nostro quotidiano, ha voluto mandare un messaggio rivolto in particolare ai due agenti alassini aggrediti lo scorso 6 luglio da un 47enne pluripregiudicato torinese in preda ai fumi dell'alcol (leggi QUI).

Di seguito la lettera, indirizzata al sindaco Marco Melgrati, al comando alassino della polizia locale, al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e alla nostra redazione, firmata da tutti i membri del Fuori Coro:

Egregio Sig. Sindaco ed Ill.mo. Comandante del Corpo di Polizia Locale del Comune di Alassio, chi Vi scrive è il Fuori Coro, una compagine di ufficiali ed agenti della Polizia Locale appartenenti a vari Comuni d'Italia. Non siamo un gruppo politicizzato né facciamo attività sindacale, siamo solo uniti dalla passione per il nostro lavoro per il quale promuoviamo iniziative ed attività volte al riconoscimento della nostra categoria spesso sottostimata e poco apprezzata. Abbiamo appreso dal quotidiano on line "www.savonanews.it " che degli Agenti del Comando di Polizia Locale del Comune che Voi rappresentate, durante il servizio sono stati aggrediti verbalmente e fisicamente da un individuo, pluripregiudicato ed in preda ai fumi dell'alcool.

A far da proscenio a questo ennesimo episodio di inciviltà e violenza, la stazione ferroviaria della Vs. bella città balneare dove questo soggetto dava indecoroso spettacolo di sé e delle sue pudenda; i colleghi della Polizia Locale di Alassio, intervenuti per invitare questo gentiluomo a ricomporsi ed a mettere un freno alla propria "esuberanza", sono stati da quest'ultimo aggrediti e costretti alle cure del nosocomio. Inevitabile l'arresto per questo gentiluomo processato poi per direttissima.

Purtroppo, ancora una volta, la Polizia Locale e chi la rappresenta è stata presa a bersaglio da individui refrattari a qualsiasi ordine e norma civica. La lista delle aggressioni è lunghissima ed anche la bella Alassio non è stata esentata da atti di violenza ingiustificata e feroce.

Rimane la consapevolezza di lavorare per il bene della comunità e per il buon ordine sociale, uno dei fondamentali pilastri sui quali si basa una società evoluta come la nostra che certamente non riconosce, e come potrebbe farlo, chi si arroga il diritto di trasgredire a qualsiasi codice etico e comportamentale e pretendere poi di accampare ragioni con il turpiloquio, con le percosse o con le minacce nei confronti dei colleghi "rei" di compiere il loro dovere.

Per questi motivi, il Fuori Coro, vuole manifestare a Voi ed ai nostri fratelli della Polizia Locale rimasti coinvolti nello scontro con questi diciamo, esuberante signore, piena solidarietà ed emotiva compartecipazione; purtroppo la maleducazione e l'arroganza anche se dettate dall'abuso di alcool non sono mai giustificabili e sono piante sempreverdi che non conoscono avvizzimento.

Pronta guarigione dunque per i nostri amici e colleghi alassini che sappiamo sempre professionali ed operativi.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium