/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 17 settembre 2018, 17:18

Loano: guerra ai dehors "abusivi"

Le segnalazioni sono partite da alcuni residenti del centro. L'assessore Rocca: "I nostri controlli sul territorio sono costanti"

Loano: guerra ai dehors "abusivi"

Tra i problemi emersi in Riviera Ligure in questa estate del 2018, uno è certamente quello di alcune “estensioni” dei dehors non propriamente legittimate. Locali che aggiungono tavolini e sedie dove non potrebbero, oppure che pagano l’occupazione del suolo pubblico per alcuni metri e se ne prendono almeno uno in più, o altri ancora che hanno già delle strutture rigide chiuse o semi-aperte, ma aggiungono ancora qualche tavolo al di fuori di esse.

Sicuramente sono episodi che si verificano un po’ ovunque, in estate, quando le attività commerciali cercano di “monetizzare” in ogni modo possibile il maggior afflusso turistico delle settimane più “calde” (climaticamente ma anche lavorativamente).

La segnalazione a Savonanews arriva però soprattutto da Loano, dove alcuni abitanti del centro storico lamentano soprattutto le manovre disagevoli per chi ha i garage. Soprattutto in un periodo in cui il lungomare di sera diventa isola pedonale, per cui bisogna spostarsi su percorsi alternativi.

“Tutti noi paghiamo le tasse e capiamo che questi commercianti hanno bisogno di lavorare il più possibile, perché sono tempi difficili e non vogliamo entrare in polemica con loro. Però perché si allargano più di quanto è loro consentito? E il Comune effettua delle verifiche calcolando i metri? E si attiva con sanzioni o no?”. Questa, in breve, la critica mossa da alcuni loanesi.

Abbiamo sentito Enrica Rocca, assessore al commercio e alla polizia urbana di Loano, per fare con lei il punto di questa situazione.

“Abbiamo ricevuto alcune segnalazioni, gli agenti di polizia locale hanno fatto una vasta ricognizione sul territorio e sono state elevate diverse sanzioni. Anzi: io stessa ho provveduto più di una volta, attraversando il centro storico, a notare questi episodi e farli presenti agli agenti. Posso ribadire che i controlli sono regolari, anche se purtroppo in estate questo è un fenomeno che si ripete puntualmente. In ogni caso, qualora si verificassero altre infrazioni di questo tipo, siamo sempre a disposizione per raccogliere le segnalazioni dei cittadini”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium