/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 17 ottobre 2018, 09:12

Sinergie tra l'evento finalborghese Wheels for Ladies e la Val di Non

Uno stand presente a Finalborgo farà conoscere tutte le bellezze di questa vallata del Trentino

Sinergie tra l'evento finalborghese Wheels for Ladies e la Val di Non

Wheels for Ladies, il “festival dei territori” dedicato a sport, benessere, relax e ambiente, il tutto declinato “al femminile” che si svolgerà a Finalborgo dal 26 al 28 ottobre prossimi, si preannuncia una edizione da record, con un boom di iscrizioni in grado di superare già l’ottima annata scorsa.

Tra gli espositori un ruolo determinante sarà svolto dalla Val di Non che, grazie a una solida collaborazione con Enza Marino, ideatrice di W4L, sta sviluppando un grande percorso di crescita dedicato agli sport outdoor in rosa.

Ne parliamo con Alessandra Petta, il tramite tra questa splendida vallata trentina e l’evento finalborghese. Ci racconta Alessandra: “Ho conosciuto Enza tramite Facebook e fin da subito sono stata conquistata dalla sua grinta e dal suo entusiasmo nell’organizzare eventi. Per otto anni siamo rimaste in contatto in modo virtuale. Nel frattempo, qui da noi, abbiamo la Scuola Ciclismo Val di Non che esiste da 15 anni e ha lo scopo di fare amare ai bambini la mountain bike senza l’ansia delle gare e lo stress dell’agonismo, ma a solo scopo ricreativo, per vivere la natura in allegria e in compagnia. Dalla scuola per i bambini a quella per le donne il passo è stato breve: fino a oggi il sesso femminile è sempre stato un po’ confinato nelle retrovie e abbiamo pensato che era ora di rivendicare il giusto spazio. Così con Enza Marino la conoscenza da virtuale è diventata reale: sono arrivata a Finalborgo insieme a un istruttore di MTB, un albergatore e un altro nostro collaboratore e in una sola giornata intensiva Enza ci ha spiegato come creare una realtà sportiva al femminile, come organizzare eventi, come dialogare con la pubblica amministrazione, con le aziende e gli sponsor, un vero corso base. Quando sono tornata a casa ho parlato immediatamente con il Comune di Rumo, proponendo sia di partecipare con uno stand a W4L sia di organizzare anche noi una tappa di questo evento itinerante e l’idea è piaciuta subito”.

Grande soddisfazione è espressa anche da Enza Marino, che ha seguito Alessandra in questo percorso: “Alessandra Petta ha saputo svolgere un lavoro importante, ha reso la Val di Non un punto di riferimento e andando mirata sui miei consigli ha ottenuto grandi risultati in termini di promozione dell’ambiente, del territorio e delle sue tipicità. Ha trovato anche terreno fertile da parte degli enti, delle aziende, degli operatori del turismo e di tantissime altre realtà che hanno voluto mettersi a disposizione investendo tempo, energie e risorse economiche per sostenere questo progetto”.

Riprende la parola Alessandra Petta: "La Val di Non è un luogo meraviglioso, ma è noto soprattutto per l’agricoltura, in particolar modo per le mele, mentre nel settore degli sport all’aria aperta nella nostra regione sono più frequentate altre aree, dalla Paganella al Garda, per citare un paio di esempi. Noi invece dimostreremo che i paesaggi della Val di Non sono vari, affascinanti e si prestano a tante attività. E oltre al Comune di Rumo, che ha approvato in consiglio comunale la nostra proposta, hanno messo a disposizione importanti energie e risorse anche il BIM (un Consorzio fondamentale nel nostro territorio), l’Azienda per il Turismo, la Cassa Rurale, gli Albergatori e aziende di riferimento per la nostra economia, come Trentingrana, che produce un formaggio grana apprezzato in tutta Italia, Melinda, la giovane ditta Zirelle, specializzata in caramelle artigianali: tutti questi marchi saranno presenti con noi a Finalborgo".

Lo stand della Val di Non, sovrastato dalla suggestiva mela gonfiabile gigante di Melinda, ospiterà oltre ad Alessandra Petti e alla co-organizzatrice Libera Weger anche la rappresentante dell’Azienda per il Turismo che fornisce lo stand, Silvia Gentilini e, quasi certamente, un esponente della giunta comunale: o il sindaco Michela Noletti o l’assessore allo sport Giorgia Fanti. Insomma, uno staff tutto “in rosa” per una manifestazione che è un simbolo dell’orgoglio femminile. E non solo: i prodotti Trentingrana, Melinda e Zirelle saranno presenti nei pacchi gara delle partecipanti a W4L, mentre nello stand si potranno degustare assaggi della fattoria didattica Masokofler e dell’azienda agricola Ai Doss da Lecc, che “metteranno sul tavolo” le prelibatezze della Val di Non. Inoltre Melinda metterà le sue cassette di pregiate mele a disposizione dei corridori della RivieraRun, che si svolgerà contestualmente a W4L.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium