Elezioni comune di Albenga

Elezioni comune di Pietra Ligure

 / Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 31 ottobre 2018, 18:17

Alassio al lavoro per risollevarsi dopo la mareggiata. Melgrati: "Le passeggiate ora sono la priorità. Entro Natale la città del muretto tornerà a splendere"

"Il presidente della Regione Toti ha preso atto del grave danno subito" aggiunge il primo cittadino

Alassio al lavoro per risollevarsi dopo la mareggiata. Melgrati: "Le passeggiate ora sono la priorità. Entro Natale la città del muretto tornerà a splendere"

 

Alassio si vuole risollevare e, nonostante l'allerta e la pioggia i suoi cittadini continuano incessantemente a sgomberare le passeggiate dalla sabbia e dai detriti trasportati dalle onde.

"Uno straordinario lavoro di squadra - commenta l'Assessore all'Ambiente e ai Lavori Pubblici Rocco Invernizzi - abbiamo subito coinvolto la ditta che si occupa della raccolta rifiuti chiedendo ti ampliare orari di attività e di conferimento al centro di raccolta. Allo stesso modo abbiamo coinvolto tutti gli operai cantonieri, giardinieri, addetti alla segnaletica del Comune di Alassio che coordinati dall'Ufficio Tecnico nella persona dell'Ing. Enrico Paliotto si sono costituiti in squadre, ognuna delle quali distribuita in differenti zone della città per aiutare la cittadinanza ad accatastare detriti e rifiuti per conferirli con i mezzi comunali al centro di raccolta. Con l'utilizzo della somma urgenza abbiamo affidato incarichi a ditte per la messa in sicurezza delle piante e per lo sgombero dell'accesso al porto Luca Ferrari reso inagibile dalla caduta di un masso e dalla formazione di profonde buche nell'asfalto".

Ed è proprio questo che ha potuto constatare il Presidente Toti durante la sua visita nella città del muretto dove si è fermato a parlare in particolare con ristoratori e commercianti che oggi guardano con timore alle condizioni meteo, ma con la voglia di attrezzarsi per lavorare e risollevarsi nel più breve tempo possibile.

L'Allerta Arancione diramata dalle 16 di oggi pomeriggio inevitabilmente fa scattare il protocollo a tutela della cittadinanza che accanto alla chiusure delle scuole - peraltro già chiuse a causa della festività di Ognissanti - prevede chiusura degli impianti sportivi, annullamento degli eventi pubblici, chiusure di passeggiate e pontili e la chiusura dei Cimiteri.

"Spiace - commenta Marco Melgrati - dopo tanta fatica fatta per riaprirli in un periodo così delicato dell'anno, doverne ordinare la chiusura concomitante all'Allerta Arancione. Del resto però viste le previsioni di forte vento e acqua, vista la recente esperienza ritengo davvero più sicuro per tutti procedere alla chiusura fino alle 16 di domani pomeriggio. Le successive condizioni meteo dovrebbero garantire la regolare apertura dei cimiteri e la celebrazione della Santa Messa prevista per il 2 novembre alle ore 15. Nel frattempo i commercianti si stanno attrezzando per lavorare anche in regime provvisorio, mentre per Natale contiamo che Alassio possa ritornare anche più bella di prima".

Tra le emergenze e le priorità affinché ciò avvenga la sistemazione delle passeggiate

Afferma Melgrati a tal proposito: "Toti ha preso atto del grave danno sull'intera lunghezza delle passeggiate, di come la forza del mare abbia fatto saltare la pavimentazione in basole ma mi ha anche assicurato che se ripristiniamo la pavimentazione preesistente entro trenta giorni con la formula della somma urgenza, i costi dell'operazione saranno coperti dalla Regione Liguria. Ora si tratta di avviare tutte le pratiche necessarie e, appena il tempo si sarà ristabilito, procedere con la ricostruzione".

 

 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium