/ Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 11 gennaio 2019, 15:36

La Liguria tra le prime tre regioni italiane più "visitate" dagli UFO

Una statistica condotta da ARIA (Associazione Ricerca Italiana Aliena) per quanto riguarda il 2018 da poco concluso

Nelle foto: le "flottillas" avvistate a Savona

Nelle foto: le "flottillas" avvistate a Savona

L'associazione ricerca italiana aliena (A.R.I.A) fondata dal ricercatore ufologo Ligure Angelo Maggioni (della quale è anche presidente) conferma la Liguria come terza regione d'italia tra le più visitate dagli UFO.

L'ufologo spiega che per il 2018 l'avvistamento simbolo è stato quello avvenuto a Seborga (Perinaldo, avvistamento esposto anche dall'agenzia ANSA) ad opera di un rappresentante delle forze dell'ordine.

Due oggetti luminosi sono apparsi nella vallata del principato di Seborga, uno rimaneva sospeso in aria mentre il secondo eseguiva manovre " schizofreniche"  di avvicinamento per poi allontanarsi velocemente verso sinistra del primo oggetto.

Ma indubbiamente la "capitale" degli avvistamenti ufo rimane consolidata Savona, la provincia ligure infatti è stata protagonista di molte segnalazioni tra queste indubbiamente significativa quella avvenuta nella serata dell'8 settembre dove ben 5 testimoni da diversi punti avvistarono una "flottilla" (cioè un assembramento numeroso di oggetti volanti non identificati).

Due donne osservarono l'evento dalla cittadina di Varazze verso Savona e altri tre lo osservarono in diversi punti della città Savonese, almeno una cinquantina di oggetti luminosi si diressero verso Madonna del Monte, luogo di indagine da anni da parte dell'ufologo Ligure per la presenza di attività misteriosa.

L'associazione di ricerca però ha analizzato avvistamenti in tutta Italia da Napoli, Milano, Torino, Valmalenco, Trieste, Roma. Viareggio, Genova , Perugia ecc ecc. portando un piccolo ma significativo aumento delle segnalazioni per il 2018. A.R.I.A  ha anche indagato su tre casi stranieri di cui uno Londinese, uno Francese e uno avvenuto a Tenerife.

"L'approccio dell'associazione - spiega l'ufologo ligure Angelo Maggioni - verso il fenomeno ufologico è serio e da un punto di vista diverso dalla conformità della comunità ufologica stessa, mentre tutti gli altri menzionano leggende come Anunnaki o improvvisano eventi (veri fake) di contattismo come il Caso Amicizia o in tv a raccontare di improbabili incontri "programmati" con gli UFO. Noi stiamo cercando il collegamento umano/alieno consultando il fenomeno scientifico e partendo di base dal brodo primordiale e da LUCA  acronimo di Last Universal Common Ancestor  e cerchiamo di spiegare del perchè gli alieni esistono e del perchè hanno anche sembianze umane. Per il 2019 attendiamo ancora eventi significativi che possano fare un passo avanti importante al fenomeno UFO certamente l'Italia nel 2018 è stata molto attenzionata".

Il video dell'avvistamento di Perinaldo:

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium