/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 14 giugno 2019, 08:25

Borghetto, nuova telecamera contro i furbetti dei rifiuti, il sindaco: "Serve più senso civico"

Giancarlo Canepa spiega: "Se non migliora il senso civico, le cose non possono cambiare e la TARI non può diminuire”.

Borghetto, nuova telecamera contro i furbetti dei rifiuti, il sindaco: "Serve più senso civico"

Una nuova telecamera mobile contro i furbetti dei rifiuti a Borghetto Santo Spirito, ma il sindaco Canepa esorta i cittadini: “Se non migliora il senso civico, le cose non possono cambiare e la TARI non può diminuire”.

Canepa spiega in commento alla foto pubblicata sulla pagina Facebook del comune di Borghetto: “Questi due sacchetti di immondizia abbandonati sul ciglio della strada in Via Volturno sono la dimostrazione che anche cambiando e migliorando qualsiasi sistema di raccolta rifiuti se non cambia e migliora anche il senso civico delle persone, a dispetto di tutti gli sforzi profusi, non riusciremo mai a risolvere questo problema”.

Tra i più multati per l’abbandono di rifiuti vede protagonisti degli illeciti residenti dei paesi limitrofi a Borghetto.

Spiega Canepa: ““Spiace constatare che la stragrande maggioranza delle sanzioni che eleviamo per abbandono di rifiuti vengono comminate a residenti nei paesi della vallata alle spalle di Borghetto, comuni nei quali vi è un sistema di raccolta porta a porta, dove la “rumenta” viene ritirata a domicilio, dove non bisogna fare neppure la fatica di portare il sacchetto al primo bidone. È scioccante”.

Continua : “Ma alcuni residenti di Borghetto non sono certo da meno, quotidianamente abbandonano ingombranti presso le batterie dei bidoni quando esiste un servizio gratuito di ritiro per le utenze domestiche oltre che la possibilità di conferire direttamente al centro raccolta.
Lo stesso dicasi per gli sfalci del verde che quotidianamente intasano i bidoni. Analogamente esiste, per le utenze domestiche, il ritiro concordato e gratuito oltre che la possibilità, dove applicabile, di avere il bidone per il compostaggio domestico usufruendo di uno sconto sulla TARI.”

Inevitabili le conseguenze anche sulla tariffa TARI. Spiega infatti Canepa: “La conseguenza di queste cattive pratiche la si vede poi quando arriva a casa la cartella della TARI, tassa che serve a coprire i costi del servizio di raccolta rifiuti, costi che continuano ad aumentare a causa di tutte le situazioni sopra elencate.”

Conclude il primo cittadino : “Grazie al cielo molti cittadini, giustamente esasperati per veder frustrato il proprio virtuosismo nella raccolta, stanno iniziando a inviarci numerosissime segnalazioni e denunce corredate da documentazioni fotografiche in modo da poterci consentire di perseguire i cosiddetti “furbetti” dell’immondizia.
Abbiamo anche acquistato un’altra telecamera mobile che sarà in funzione dalla prossima settimana. Noi andiamo avanti, è una questione di civiltà". 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium