/ Attualità

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 01 dicembre 2019, 15:00

Una nuova vita per l'ex Colonia Cremasca a Finalpia? La proprietà ci riprova: al via il bando per manifestazioni d'intere

La struttura ha chiuso i battenti a fine 2018, ora l'intenzione dell'Opera Pia Cremasca è quella di riportare ai fasti di un tempo l'ex Hotel del Golfo

Una nuova vita per l'ex Colonia Cremasca a Finalpia? La proprietà ci riprova: al via il bando per manifestazioni d'intere

Ci sarà una nuova vita per l'ex Colonia Cremasca di Finalpia? Se lo chiedono da tempo i finalesi o chiunque si trovi di passaggio, in macchina o a piedi, davanti a quello che ultimamente era diventato Hotel del Golfo. Una delle strutture turistiche che può vantare nella nostra provincia, se non addirittura nell'intera regione, una delle posizioni più avveneristiche.

La risposta arriva dal proprietario dell'immobile e dei terreni, ovvero l'Opera Pia Marina e Climatica Cremasca, che ha predisposto un avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni di interesse per l’affidamento in locazione della struttura alberghiera situata nei pressi del porto di Capo San Donato, tra Finale e Varigotti.

Un edificio imponente in un'area di circa 12.000 mq, completamente a vista mare e con accesso diretto ad un proprio stabilimento balneare, che non passa certamente inosservato per la propria imponenza. Sono infatti ben tre i corpi di fabbrica articolati su diversi piani: due destinati alla struttura alberghiera con 43 camere (di cui alcune suite prestigiose), ampi spazi comuni, sala ristorante, porticati ed ampi locali di servizio, ed un terzo fabbricato costituito da una villa con piscina privata. A completare la proprietà vi sono poi ampi spazi esterni con parcheggio e spazi per il soggiorno all'aperto.

Quella che lega la cittadina lombarda a Finale è una storia che nasce quasi cent'anni fa, precisamente nel 1926. Grazie a contributi pubblici e privati dei cremaschi il Comitato per la Cura Balnearia degli Scrofolosi Poveri della Città di Crema acquistò dei terreni e vi costruì quella che ancora oggi rappresenta per l'Opera Pia un patrimonio. Da allora in quella che diventò così per tutti la Colonia Cremasca hanno trovato ospitalità e salute migliaia di bambini, non solo del territorio cremasco.

Dagli anni 2000 è iniziato il recupero dell'intero complesso, non solo dell'edificio diventato poi Hotel del Golfo, con una importante ristrutturazione che ha riguardato anche il lido di proprietà della struttura.

La scadenza ultima per presentare le manifestazioni di interesse è il 20 dicembre. Le informazioni utili si possono richiedere all'indirizzo mail: info@coloniafinalpia.it.

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium