/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 15 dicembre 2019, 20:09

Il comitato 'Amici del San Paolo' esulta: "Il servizio cardiologico è salvo e verrà implementato"

La nomina del dottor Bellone rassicura pazienti e comunità savonesi e valbormidesi

Il comitato 'Amici del San Paolo' esulta: "Il servizio cardiologico è salvo e verrà implementato"

La nomina avvenuta nella giornata di mercoledì 11 dicembre del dottor Bellone a dirigente della cardiologia degli ospedali di Savona e Cairo è stata accolta con grande sollievo dal Comitato Amici del San Paolo.

"Fra le richieste dei Comuni e dei 14.000 sottoscrittori la petizione del Comitato Amici del San Paolo c’era il salvataggio della cardiologia e dell’emodinamica, fiore all’occhiello dell’ospedale e del comprensorio savonese e valbormidese che la legge di riordino Balducci poteva mettere in dubbio".

Spiegano con soddisfazione dal Comitato: "Con la nomina del nuovo Direttore dott. Pietro Bellone, deliberata mercoledì 11 dicembre,  la popolazione ha la certezza che il servizio cardiologico rimarrà e verrà implementato secondo le più moderne linee guida internazionali.

Il comunicato dell’ASL2 (LEGGI QUI) è esaustivo nel disegnare il valore del professionista e del reparto e del suo personale medico, infermieristico e tecnico".

Prosegue la nota firmata dal presidente del Comitato Giampiero Storti: "Con l’installazione prevista del nuovo angiografo multidisciplinare  nel blocco operatorio (sono in corso le procedure burocratiche), si apriranno nuove prospettive anche per la cardiologia interventistica riducendo ulteriormente gli interventi a cuore aperto".

"Tutto ciò - conclude il comunicato - è stato  reso possibile grazie ad un solido solco tracciato nel 1956 dal fondatore la cardiologia savonese dott. Federico Seitu".

L’unità coronarica fu  creata  dal Primario Emilio Martinengo subentrato nel 1974 che perseguì l’innovazione nel campo cardiologico.

Dal 2000 con il nuovo Direttore Paolo Bellotti, grazie alla Fondazione DeMari,  è stato possibile ampliare il reparto e installare l’angiografo portando il laboratorio di cardiologia interventistica  savonese ai più alti livelli qualitativi tecnologici e professionali nell’emodinamica  fin giungere all’attivazione del laboratorio di elettrofisiologia con l’iniezione di nuovi valenti professionisti, consolidando la diagnostica strumentale.

Il Comitato augura al nuovo Direttore i migliori successi per la salute dei nostri malati.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium