/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 23 aprile 2013, 10:38

Enpa: recuperato ad Albisola airone guardabuoi

L' uccello è così chiamato per l'abitudine di seguire i carri trainati dai buoi e cibarsi dei vermi

Airone guardabuoi

Airone guardabuoi

La provincia di Savona è un’importante area di transito di moltissime specie di animali selvatici in migrazione, come dimostrano i numerosi soccorsi ai soggetti in difficoltà effettuati dai volontari della protezione animali. L’ennesima dimostrazione è il recupero di un non comune airone guardabuoi, atterrato ad Albisola Superiore, vicino alla scuola di via alla Massa; il volatile era sotto peso e molto affaticato, quasi certamente a causa delle condizioni meteomarine difficili che ha incontrato nel lungo viaggio in questa strana primavera.

E’ stato alimentato e curato e quindi trasferito al centro di recupero di Bernezzo, in provincia di Cuneo, da dove, a rinvigorimento accertato, potrà proseguire il volo di migrazione verso la pianura padana o i paesi più a nord.

Si tratta di un animale protetto dalla legge, di dimensioni medie ed apertura alare di circa un metro che si ciba di pesci, anfibi e invertebrati acquatici e terricoli; il suo nome deriva dall’abitudine di seguire gli aratri tirati dai buoi durante la lavorazione dei campi per cibarsi dei vermi dissotterrati, anche se pare che siano invece ghiotti dei parassiti dei bovini. I soccorsi della fauna selvatica in difficoltà, importantissimi per la tutela della biodiversità, spettano per legge alla Provincia, che però ha già segnalato all’ENPA di non poter garantire quest’anno neppure l’insufficiente contributo fornito ne 2012; l’associazione non se la sente però di interrompere il servizio e lasciar morire gli animali senza aiuto e sta faticosamente provvedendo a proprio spese; i recuperi del 2013 sono già  230.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium