/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 07 maggio 2013, 15:10

XII° premio Ferrer a Loano: il vincitore è lo chef Claudio Sticco

Vittorio Stellini, in giuria: "I concorrenti hanno preparato piatti contemporanei, ma dando una grande importanza alla valorizzazione del territorio e del Km zero"

Da sx lo chef Claudio Sticco e l' assessore Luca Lettieri ed alcuni momenti della manifestazione

Da sx lo chef Claudio Sticco e l' assessore Luca Lettieri ed alcuni momenti della manifestazione

Nella cornice del Med Food Fest si è svolto domenica 5 maggio, il XII premio
Ferrer organizzato dall' associazione Cuochi Savona in memoria di Ferrer
Manuelli.

Con una giuria di tutto rispetto che comprendeva, tra l'altro, il
Vicepresidente della Federazione Italiana Cuochi Vittorio Stellini,
Gregorio Meligrana, presidente Associazione Cuochi Savona, Carlo Romito
ateneo della Cucina, Valerio Catelli referente WACS, Giancarlo Vigna,
Vittorio Maltoni, rappresentante della Fondazione Artusi, e il vincitore
dello scorso anno, Timmi Xhakosi,  sono stati decretati i vincitori
premiati nella serata di gala svoltasi presso il Loano2Village alla presenza
dell'assessore Lettieri.

Terzo classificato, Christian Merlo del ristorante Bar Vittoria di Finale Ligure,
con un "Tortello di pesto e patate con gambero di Oneglia". Secondo
classificato Luca Fabio, chef presso I Pozzi Village, con una rivisitazione
di "Polpo e Patate" e primo, lo chef Claudio Sticco dell' hotel Tirreno di
Spotorno, con un "Cefalo di lenza gratinato con sesamo e polenta su cicoria
di campo saltata allo scalogno cotto al sale".

Vittorio Stellini, vicepresidente della Federazione italiana cuochi dichiara: “ Ho visto una bella partecipazione e anche un po’ di sano agonismo tra i concorrenti. In particolare ho potuto notare come i giovani siano molto attivi sul lavoro per raggiungere un bel risultato. La cosa più interessante è stata che i concorrenti hanno sì preparato piatti contemporanei, in linea con il momento, ma dando una grande importanza alla valorizzazione del territorio e del Km zero. E’ giusto arricchire il piatto con “elementi” e tecniche del presente, ma l’ argomento tradizione e rispetto del territorio è fondamentale:  la gente è affezionata al suo profumo e ai suoi ricordi ed è giusto che la cucina vada in questa direzione.  E’ stata un’ ottima giornata: gli organizzatori e l’ associazione cuochi della provincia di Savona si sono impegnati molto e al meglio. Dopo un periodo di stallo e di silenzio il presidente Meligrana ,il segretario Beltrame e il compartimento delle Ladychef stanno riportando la provincia di Savona al posto che le spetta in graduatoria nazionale".

Il Premio Ferrer è andato alla Lady Chef Carla Balbiano, del ristorante "Pian dei Boschi" di  Pietra Ligure che ha  ricevuto il premio dedicato all'Oste di Prua, così hanno definito Luigi Veronelli ed Enzo Tortora Ferrer Manuelli, per la rappresentatività della tradizione con il piatto: "Le mie primavere in cucina: Maltagliati d'ortica al tocco di coniglio con ortaggi di stagione"
Al quarto posto, a parimerito, tutti gli altri chef che hanno animato la
manifestazione con i loro piatti: Erion Lodra de "il Sogno" di Finale Ligure, Luca Lugano, Edoardo Casaccia del Loano 2 Village, Alex Serci dello Yacht Club Marina di Loanoì, Gennaro De Julis del "Palato fino" di Pietra Ligure, Flavio Bardelli del "Bar Caviglia" Finale Ligure, Martino Carillo del "Cantinone 2.0" di Spotorno, Saad Said del ristorante "La Cantina del Bacco" di Loano, Enrico Zaniboni dell' hotel del Golfo Finale Ligure e Giuseppe Auricchio del ristorante "La tana del pirata"

C.G.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium