/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 09 dicembre 2018, 12:30

Il Capodanno "solo fuochi": delusione tra i savonesi e sdegno degli animalisti (VIDEOinterviste)

Disattese le aspettative per il concerto in Darsena, che negli anni passati ha radunato tanto pubblico al cospetto di nomi di rilievo sul palco. I commenti dei savonesi

Il Capodanno "solo fuochi": delusione tra i savonesi e sdegno degli animalisti (VIDEOinterviste)

Anche quest'anno a Savona niente evento in Darsena per festeggiare il Capodanno. Le casse dell'amministrazione Caprioglio piangono e la scelta è ricaduta unicamente sui fuochi d'artificio e sulla corsa dei Babbo Natale del prossimo 22 dicembre.

Su quest'ultima manifestazione, nell'ultima edizione non erano mancate le polemiche per il pagamento richiesto all'iscrizione. Quest'anno il Comune ha deciso per la quota di 10 euro e un ritorno all'antica sul percorso.

I fuochi d'artificio sparati sulla fortezza del Priamar invece non sono piaciuti alle associazioni animaliste e ai proprietari dei cani, preoccupati proprio per l'incolumità degli amici a 4 zampe: "A Savona vivono moltissimi anziani, spesso soli, tante famiglie con 7.900 cani e oltre novemila gatti. Ad ogni manifestazione si verificano fughe di cani e gatti terrorizzati e che spesso non vengono più ritrovati o muoiono investiti dalle auto. Per venire incontro ai desideri di tutti, sia di chi non li sopporta sia di chi li apprezza, molti comuni hanno scelto sistemi all’avanguardia, quali fontane o droni luminosi che illuminano silenziosamente il cielo", ha spiegato l'Enpa, che insieme al Comitato aree canine e circa 500 cittadini savonesi ha presentato una petizione, consegnata al Comune il 15 novembre scorso. Malgrado la protesta, sino ad oggi nessun dietrofront da parte dell'amministrazione.

Nel nostro viaggio in mezzo agli umori dei cittadini savonesi ci siamo imbattuti in un diffuso malcontento: "Si potrebbe fare a meno di fare i fuochi d'artificio a favore invece di uno spettacolo importante com'era negli anni passati". Questa la lamentela ricorrente, insieme ad un'immagine di Savona piatta e senza aperture. 

"Non ha senso fare gli scoppi nelle feste, creano problemi ai cani - continua un savonese - vanno bene le luci, i festeggiamenti, ma i fuochi d'artificio li trovo assurdi".

Per alcuni il pensiero è rivolto ai giovani: "Vogliono il loro spazio, se per i giovani non viene fatto niente, verrà dato spazio anche ad altre fasce d'età che devono accontentarsi dei fuochi".

Ma c'è anche chi si rassegna alle ristrettezze: "E' un peccato, perché è bello festeggiare insieme, ma capisco che non si riesce a organizzare e non si possono pretendere sforzi". E ancora: "Va a discrezione dei Comuni, ogni anno si mettono in conto dei budget, probabilmente hanno pensato che non fosse utile fare eventi per dedicarlo a altro; comunque magari come iniziativa dei singoli commercianti qualcosa faranno lo stesso".

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium