/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 15 novembre 2019, 12:04

Incontro Gruppo Gedi-sindacati, l'allarme della CGIL Savona: "Servono politiche aziendali di trasformazione, non tagli"

GNN ha dichiarato di voler procedere ad un accentramento a Torino delle attività di tipografia e di alcune aree amministrative, dichiarando complessivamente 121 esuberi a livello nazionale

Incontro Gruppo Gedi-sindacati, l'allarme della CGIL Savona: "Servono politiche aziendali di trasformazione, non tagli"

Nei giorni scorsi si è tenuto l’incontro tra le Segreterie Nazionali di categoria di CGIL, CISL e UIL con il Gruppo Gedi, con l’illustrazione da parte dell’azienda dell’andamento di mercato che registra un ulteriore calo di vendita dei quotidiani, con conseguente perdita strutturale dei ricavi.

Il mercato pubblicitario è in costante calo sul cartaceo e in una situazione di forte competitività sul digitale, in grande parte assorbito dai cosiddetti “Over the Top”. GNN (editrice di diversi quotidiani come La Stampa ed Il Secolo XIX, ndr) ha dichiarato di voler procedere ad un accentramento a Torino delle attività di tipografia e di alcune aree amministrative, dichiarando complessivamente 121 esuberi a livello nazionale.

I contenuti del piano di riorganizzazione prevedono anche il licenziamento di personale in Liguria e nel territorio savonese, facendo pagare ancora una volta la crisi del settore alle lavoratrici e ai lavoratori.

Il piano presentato dall’azienda rappresenta un ulteriore e grave impoverimento di tutte le testate giornalistiche del gruppo .

Nella giornata di ieri giovedì 14 novembre presso gli uffici del Secolo XIX a Genova si è svolta l’assemblea sindacale per illustrare ai lavoratori il piano industriale presentato il giorno precedente dalla direzione aziendale.

Commentano dal sindacato guidato in provincia da Andrea Pasa: "La CGIL di Savona e la SLC di Savona esprimono grande preoccupazione per le gravi ricadute occupazionali e ritengono che il confronto debba proseguire anche con la responsabilità diretta e il coinvolgimento delle Istituzioni nazionali e locali".

"Da tempo le riorganizzazioni aziendali prevedono solo tagli dei costi, con perdite di occupazione e professionalità in un settore che necessita di politiche industriali e strumenti di sostegno alla trasformazione, anche per non mettere in ginocchio un comparto già pesantemente colpito in questi ultimi anni che significherebbe meno informazione e quindi meno democrazia" conclude la CGIL.

Per tutto ciò nella giornata di oggi venerdì 15 novembre 2019 le organizzazioni sindacali hanno proclamato uno sciopero dei poligrafici Liguri del Secolo XIX per l’intera prestazione lavorativa.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium