/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 05 aprile 2020, 09:33

Arboscello: "Una volta per tutte, non venite a Bergeggi. Rimanete a casa"

"Passata l'emergenza sarà un piacere riabbracciarvi ma ora restate dove siete: controlli intensificati" aggiunge il sindaco

Arboscello: "Una volta per tutte, non venite a Bergeggi. Rimanete a casa"

Arrivano le giornate di sole con alle porte la settimana che porta alle festività pasquali e con esse il timore di un arrivo in massa nelle località costiere, contravvenendo ai divieti di spostamento, dei proprietari di seconde case.

Ieri a seguito di diverse segnalazioni della presenza di più persone in paese e in giro per il paese c'e' stata una decisa presa di posizione del primo cittadino di Bergeggi, Roberto Arboscello, che con un video sui social ha chiesto ai proprietari di alloggi residenti in altri comuni di non muoversi rispettando le regole, e l'adozione ulteriori misure di prevenzione, oltre che la richiesta ai propri cittadini di continuare a spostarsi solo in caso di reale necessità.

"Non è il gioco di "guardie e ladri", non vi devono scovare le forze dell'ordine: e' un vostro dovere restare a casa, nella vostra abitazione, ovunque voi siate. Appena passata questa emergenza sarò e saremo lieti di abbracciare tutti coloro che più o meno abitualmente frequentano o vorranno venire a Bergeggi, ma ora rispettate i divieti. Per la sicurezza di tutti, anche vostra" il messaggio di Arboscello.

Che prosegue annunciando la firma di un'ordinanza restrittiva che vieta l' accesso agli arenili, ai parchi, alle aree gioco, ai giardini pubblici, alle aree cimiteriali e alla passeggiata a mare. Inoltre il sindaco ha annunciato di aver dato mandato alla Polizia Municipale di intensificare turni e controlli, soprattutto in prossimità dei weekend per monitorare i movimenti da e per il paese.

"In questo difficile momento ognuno è chiamato a fare la sua parte: le forze dell'ordine stanno facendo la loro, io stesso sto lavorando senza sosta, e non me ne lamento, per compiere al meglio il mio dovere. I cittadini hanno un altro dovere: rispettare le regole e rimanere a casa. E vale per tutti, per chi vive a Bergeggi e per chi ha un alloggio che momentaneamente non può raggiungere" prosegue Arboscello.

Che conclude: "Io sono convinto che tutti siate abbastanza responsabili e dotati di grande senso civico, come dimostrato in questi giorni, e vi ringrazio. Teniamo duro e proseguite così. Chi non lo è o per i furbetti: non ci sarà alcun lassismo. Siete avvisati. A causa di pochi indisciplinati non possiamo correre il rischio di vanificare i grandi sforzi fatti fino ad oggi". 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium