/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 28 maggio 2020, 08:25

Ceriale, Confcommercio e vicesindaco promuovono la cultura dell'ospitalità: "Noi amiamo i turisti"

La Confcommercio: "Con i turisti un rapporto di vera amicizia". Il vicesindaco Giordano: "Se abbiamo un paese da sogno lo dobbiamo al turismo"

Ceriale, Confcommercio e vicesindaco promuovono la cultura dell'ospitalità: "Noi amiamo i turisti"

La Confcommercio di Ceriale aderisce al manifesto del vicesindaco di Ceriale Luigi Giordano. I commercianti di Ceriale vogliono precisare che oltre l'interesse economico, con i turisti, si è anche creato un rapporto di vera e propria amicizia che in alcuni casi si sono trasformate in unioni famigliari.

Spiegano i portavoce cerialesi di Confcommercio: "A Ceriale abbiamo turisti e famiglie che si susseguono da generazioni a dimostrazione dell'affetto reciproco che ci lega. Noi commercianti ci stiamo rimboccando le maniche tutti insieme per riprendere e migliorare quel rapporto che il Coronavirus ci ha spezzato. I nostri sacrifici sono stati e sono come i vostri, ognuno di noi porta i segni di questa disgrazia ed è per questo che la nostra accoglienza sarà ancora più grande. Perché solo pensando in comune possiamo crescere migliori di prima. E noi ci stiamo provando.

Afferma il vicesindaco: "Sono centinaia, migliaia i Cerialesi: commercianti, artigiani, operai, impiegati, studenti, agricoltori, rappresentanti e venditori, che mi sento di rappresentare scrivendo pubblicamente qua su facebook una nota di precisazione.

I Cerialesi amano tutti. Perché la ricchezza arriva anche e soprattutto da quelli che si chiamano, piemontesi, lombardi, veneti, emiliani, romagnoli, toscani, calabresi e campani, insomma l'Italia. Perché la ricchezza possa vivere, noi abbiamo non solo bisogno di noi stessi, ma di tutti. 

Se abbiamo una passeggiata da sogno, se abbiamo spiagge degne di nota, se abbiamo prodotti agricoli esemplari, se abbiamo la possibilità di fare spettacoli pirotecnici e altro, se abbiamo giardini e percorsi panoramici lo dobbiamo anche  a chi con fatica e sudore ha comprato qua da noi la casa.

Ceriale è uno dei paesi più affascinanti della Riviera, ce lo dicono in tanti, tantissimi. Poi oggi stiamo facendo un sacco di opere pubbliche, abbiamo un centro sportivo ineguagliabile, abbiamo campi da tennis gestiti dalla nostra Veronik invidiati ovunque. Ce lo dice la stessa gente dei paesi limitrofi. Quindi grazie torinesi, milanesi, vercellesi, e poi gli immancabili di Cuneo e di Alessandria. La storia di un paese si scrive con mille mani, si scrive con la memoria e il sudore di tutti, si scrive con i piccoli gesti altruistici. Non limitiamoci a vedere nella distanza degli occhi. Tutti insieme siamo una forza. Conosco cittadini dal cuore d'oro di ceriale, e turisti dal cuore d'oro, ne sono testimone.

Con questo voglio chiudere dicendo che la pandemia ha rovesciato il banco, rendendo poco chiaro il futuro per numerose categorie di lavoratori e per le loro famiglie, e fra di essi ci sono anche i lavoratori di tutte le regioni, quindi siamo tutti uguali pur nei diversi compiti. Grazie a tutti e speriamo di vederci presto buonanotte".

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium