/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 01 giugno 2020, 18:35

Venerdì 5 giugno le scuole liguri si sfidano per creatività e capacità di innovare la didattica con il digitale

Dalle 10 alle 12,30 sul canale “Streaming Liceti” di YouTube la seconda edizione del Premio Scuola Digitale della Liguria

Venerdì 5 giugno le scuole liguri si sfidano per creatività e capacità di innovare la didattica con il digitale

Si terrà venerdì 5 giugno dalle 10 alle 12,30 sul canale “Streaming Liceti” di YouTube la seconda edizione del Premio Scuola Digitale della Liguria, l’iniziativa del Ministero dell’Istruzione (MI) che promuove l’eccellenza e il protagonismo delle scuole nell’apprendimento e nell’insegnamento della didattica digitale, incentivando l’utilizzo delle nuove tecnologie, secondo quanto previsto dal Piano Nazionale per la Scuola Digitale (PNSD), e favorendo l’interscambio delle esperienze nel settore dell’innovazione didattica.

Ci sono otto scuole in gara, due per ogni provincia ligure. Sono le finaliste delle sfide provinciali, dopo la selezione di ben 101 progetti, avvenute negli scorsi mesi che hanno premiato le studentesse e gli studenti che hanno proposto o realizzato progetti di innovazione digitale, caratterizzati da un alto contenuto di conoscenza, tecnica o tecnologica, anche di tipo imprenditoriale. Quattro appartengono al primo ciclo (elementari e medie inferiori) e quattro al secondo ciclo (istituti superiori).

La fase regionale è curata e realizzata dalla Scuola-Polo regionale IISS F. LICETI di Rapallo che opera in stretta sinergia con il MI e con l’Ufficio scolastico regionale della Liguria e l’Equipe Formativa Territoriale Liguria e consiste nell’individuazione della scuola vincitrice che sarà candidata al Premio Nazionale sfidando le scuole delle altre regioni. “IISS Liceti crede fortemente in questa iniziativa del Ministero dell’istruzione- dichiara  Norbert Kunkler, preside del Liceti – poiché ha toccato con mano come il Premio Scuola Digitale abbia la capacità di mobilitare l’entusiasmo dei ragazzi e dei docenti, creando comunità, mettendo in relazione mondi spesso ancora lontani dalla scuola, quali l’innovazione, la ricerca e l’impresa, e facendo desiderare agli studenti l’incredibile gioia di essere protagonisti del mondo futuro, ciò che la scuola sempre deve proporsi”.

L’evento, della durata di un’ora e mezza, vedrà come presentatrice Barbara Gasperini - giornalista, autrice tv e blogger sui temi dell'innovazione tecnologica e del digitale - e ospiterà numerosi e interessanti interventi. In particolare, interverranno rappresentanti del Ministero dell’Istruzione (Direzione generale per i fondi strutturali  per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale - Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione); l’Assessore alla scuola e alle politiche giovanili di Regione Liguria Ilaria Cavo; il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Ettore Acerra; la responsabile del Progetto Scuola Digitale della Liguria Monica Cavallini; oltre al dirigente scolastico dell’IISS F. LICETI Norbert Kunkler.

In questi giorni tutte le regioni d’Italia, come la Liguria, stanno organizzando le proprie sfide interne. “Lavorare in team e realizzare insieme progetti di innovazione digitale e' oggi più che mai importante per i nostri ragazzi. Questo premio è la dimostrazione di come la scuola sia andata avanti nonostante il lockdown e soprattutto grazie alle competenze digitali- dichiara Ilaria Cavo, Assessore alla scuola e alle politiche giovanili di Regione Liguria- Il Premio Scuola Digitale è un’occasione per stimolare nei ragazzi quelle competenze che sono ormai fondamentali per affrontare le sfide del nostro tempo. È bello vedere come sappiano stupirci con la loro padronanza delle nuove tecnologie, la creatività e lo spirito di squadra. Complimenti a tutti i partecipanti e in bocca al lupo ai vincitori per la prosecuzione della competizione: che la ripresa parta anche da qui, dall’entusiasmo, dal talento e dalle competenze dei giovani.”

La manifestazione si sarebbe dovuta tenere a marzo a Palazzo Ducale ma l’emergenza Covid-19 ha reso necessario posticipare l’evento e renderlo del tutto digitale. L’edizione ligure vede comunque la partecipazione di Palazzo Ducale da dove verranno fatte alcune riprese video. "Palazzo Ducale da sempre ha nelle scuole un interlocutore privilegiato e opera nel segno di una didattica innovativa e partecipativa di forte impronta interdisciplinare, in cui la dimensione del fare è funzionale ai processi di apprendimento" dice Maria Fontana, responsabile dei Servizi Educativi e Culturali di Palazzo Ducale, che presiede la giuria che sarà poi composta da Paolo Bianchini, technologist researcher dell’Istituto Italiano di Tecnologia, Giovanni Caruso, tecnologo dell’Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR ed Emanuele Micheli, ingegnere e coordinatore della Scuola di Robotica.

Verrà anche intervistato l’astronauta suborbitale Hady Milani, e farà uno stacco musicale Santino Cardamone (ex X-Factor).

Le scuole saranno tutte connesse online e avranno 6 minuti di tempo ciascuna per presentare i propri progetti (3 minuti per mostrare il video che hanno preparato, 2 minuti per il pitch e 1 minuto per le domande della giuria).

Le scuole in gara con i relativi progetti presentati sono: Istituto Comprensivo Andora-Laigueglia con “Le api e il miele di Andora”, IIS Ferraris Pancaldo di Savona con “Cicerone”, ISA 10 di Lerici con “Le stagioni”, IISS Parentucelli-Arzelà della Spezia con “Radicon”, Scuola primaria di Masone con il progetto “TECNOLOGIA... PERCHÈ?”, Istituto Superiore Calvino di Genova con “Controllo e supervisione online di un impianto industriale”, IC “A. Doria” di Vallecrosia con “Esploriamo il territorio: cartina interattiva” e IIS Fermi Polo Montale di Ventimiglia con il “Progetto prevenzione vaccini”.

https://www.youtube.com/watch?v=MGptbvs3_wQ

https://www.youtube.com/channel/UCNVM1Ih6wSOJpTuovgYeplw

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium