/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 05 giugno 2020, 19:30

Ospedali Albenga e Cairo Montenotte, Melis (M5S): "Al netto delle vicende giudiziarie, siamo al cospetto del fallimento della politica sanitaria targata Toti-Viale"

"Si rivaluti una volta per tutte la decisione di privatizzare, puntando sul pubblico"

Ospedali Albenga e Cairo Montenotte, Melis (M5S): "Al netto delle vicende giudiziarie, siamo al cospetto del fallimento della politica sanitaria targata Toti-Viale"

"È la solita storia e francamente ormai la misura è colma: in Liguria, è in atto una guerra tra colossi della Sanità privata per aggiudicarsi una fetta della torta sanitaria regionale e a pagarne le conseguenze saranno ancora una volta i cittadini, che assistono inermi a queste schermaglie combattute sulla loro pelle. Questa mattina, infatti, il Tar ha accolto il ricorso del Policlinico di Monza: pomo della discordia, il bando per l’assegnazione della gestione degli ospedali di Albenga e Cairo Montenotte, vinta a suo tempo dall'Istituto Galeazzi", dichiara il consigliere regionale Andrea Melis (M5S).

"Avevamo più volte cercato di sensibilizzare la Giunta in merito: in via generale, la privatizzazione della Sanità non è mai la via maestra; nel particolare, il ricorso a suo tempo presentato dal Policlinico, al netto dell'esito odierno, avrebbe solo procurato ritardi e disservizi nell'erogazione delle cure di cui hanno bisogno i cittadini - continua l'esponente del M5S - Ora, se Regione dovesse assegnare la gestione dei due ospedali al Policlinico di Monza, c'è il rischio che la vicenda si trascini ulteriormente: il Galeazzi potrebbe presentare un controricorso al Consiglio di Stato del gruppo Galeazzi. Causando ulteriori disagi cui ormai avremmo voluto vedere porre in atto soluzioni: i nosocomi di Albenga e Cairo, oltre a essere sotto organico, sono fermi negli investimenti, con una programmazione sanitaria insufficiente".

"Si rivaluti una volta per tutte la decisione di privatizzare, puntando sul pubblico. Sappiamo bene che i due ospedali, con l'entrata in campo dei privati, corrono il rischio di un impoverimento dei servizi essenziali (tra cui i Pronto soccorso) a favore di reparti assai più remunerativi. L'ostinazione con cui la Giunta persegue questa strada dimostra ancora una volta, semmai ce ne fosse bisogno, che politica sanitaria targata Toti-Viale (con Locatelli) è fallimentare", conclude Melis.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium