/ Attualità

Attualità | 25 giugno 2020, 07:33

Albisola Superiore in festa: 'nonna' Giovannina compie 106 anni (FOTO)

I festeggiamenti ieri nella residenza protetta comunale "SS. Nicolò e Giuseppe"

Albisola Superiore in festa: 'nonna' Giovannina compie 106 anni (FOTO)

Presso l’RP Comunale “SS. Nicolò e Giuseppe” di Albisola Superiore ieri doppio festeggiamento per la sig.ra Giovannina Adesso per un traguardo davvero straordinario: il compimento di 106 anni di età. 

Il primo festeggiamento è avvenuto al termine del pranzo dinnanzi ad una bellissima torta offerta a tutti gli ospiti della struttura da parte dei figli; nel pomeriggio invece la sig.ra Giovannina ha ricevuto la visita del sindaco Maurizio Garbarini e dell’assessore ai Servizi Sociali Calogero Sprio che le hanno donato un mazzo di fiori.

A questo incontro, svoltosi senza accedere alla struttura bensì attraverso la piazza su cui il giardino della residenza si affaccia, erano presenti anche i figli Michele, Pasquale e Marianna Carleo; questo per ragioni di precauzione in merito all’emergenza sanitaria tuttora in atto.

“Sono orgoglioso – ha affermato l’assessore Sprio – di condividere col sindaco e coi familiari questo festeggiamento perché Giovannina ha raggiunto questa età, indubbiamente straordinaria, dopo aver affrontato una vita difficile, dalla perdita dei genitori a pochi mesi di vita, al restare vedova molto giovane, al dover allevare 8 figli facendo talora la mondina e in altri momenti la conduttrice di terreni col sistema della mezzadria; ha poi subito gli effetti del terremoto dell’Irpinia che ha portato lei e la sua famiglia a vivere per circa quindici anni in un container. Da alcuni anni è ospite della nostra struttura comunale, una comunità che ha temporaneamente sospeso il suo forte legame col territorio per chiudersi a guscio - ad oggi con risultati eccellenti - a protezione dei suoi ospiti che rappresentano la fascia più debole della popolazione”.

“E’ stato difficile – ha dichiarato il sindaco – prendere la decisione di chiudere fin da subito l’accesso in Struttura da parte dei parenti; ero ben consapevole che mi trovavo a decidere qualcosa di significativo per conto di tante persone determinando anche delle rinunce importanti ma non mi sarei potuto perdonare il fatto di non mettere in atto qualcosa che avrebbe potuto, come poi è stato, proteggere i nostri anziani; per questa ragione oggi sono ancor più contento di essere qui e condividere questo momento”.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium