/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 09 luglio 2020, 17:50

Autostrade, Melis (M5S): "Disponibili a fare da intermediari con il Governo, da Toti solo campagna elettorale" (VIDEO)

Il candidato pentastellato alle prossime elezioni regionali si è concentrato sul tema infrastrutturale passando dal raddoppio ferroviario, l'Aurelia Bis e la Savona-Torino

Autostrade, Melis (M5S): "Disponibili a fare da intermediari con il Governo, da Toti solo campagna elettorale" (VIDEO)

Raddoppio ferroviario Finale-Andora, Aurelia Bis, Savona-Torino, Autostrade. Questi i temi infrastrutturali sul quale si è concentrato il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Andrea Melis, candidato alle prossimo elezioni.

"Il completamento dell'Aurelia Bis è un argomento particolarmente caldo e ritengo ci siano tutti gli elementi per ripartire con una certa velocità, per riaffidare i lavori e concluderli definitivamente. Sappiamo che è un progetto che manterrà delle limitazioni, non è risolutivo al 100%, non dobbiamo abbandonare l'ipotesi di fare eventuali ulteriori varianti anche nel prossimo futuro. E' un infrastruttura potenzialmente utile che però come è proposta oggi non potrebbe risolvere i problemi legati al traffico" ha spiegato il candidato del M5S.

"Dobbiamo puntare sull'infrastruttura ferroviaria, mi sono fatto promotore di un'iniziativa approvata all'unanimità in consiglio regionale per il potenziamento della linea ferroviaria Savona-Torino, un'opera prioritaria per lo sviluppo della nostra città e che deve transitare al Ministero competente ed essere inserita poi nel contratto di programma con Rfi" continua Melis.

Il raddoppio ferroviario da Finale Ligure ad Andora è stato inserito nel piano delle infrastrutture "Italia Veloce" per un investimento di circa 1 miliardo e mezzo, un'opera attesa da anni nel ponente savonese.

"E' evidente che il problema c'è, non si può sostenere un solo binario in quella tratta - prosegue Andrea Melis - l'opera potrà partire nel momento in cui si debbano accettare alcuni correttivi e miglioramenti che le comunità locali giustamente lamentano tra cui l'allontanamento eccessive delle stazioni ferroviarie piuttosto che anche al consumo di suolo vocato all'agricoltura. La notizia può essere presa positivamente nel momento in cui avremo effettivamente una data prevista per l'inizio lavori".

"Sappiamo quanto sia impattante il piano lavori che Autostrade sta svolgendo nella nostra rete, la priorità deve essere la sicurezza, stiamo pagando 20.30 anni di una manutenzione certamente discutibile e ne abbiamo pagato le conseguenze con il crollo del ponte Morandi due anni fa. E' chiaro che deve migliorata l'interlocuzione con tutti gli enti istituzionali, io vorrei evitare la polemica politica ma che si lavorasse in maniera sinergica. Da parte del nostro gruppo politico c'è massima disponibilità a fare da intermediario con le forze che noi stessi rappresentiamo in Parlamento e con il Governo. La giunta Toti però ci sta facendo più campagna elettorale che ricerca di soluzioni concrete" conclude il candidato pentastellato alle prossime elezioni regionali.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium