/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 10 luglio 2020, 12:20

"Diario Visivo": l'arte diventa un viaggio dentro la nostra personale creatività, nel giardino della Casa del Console di Calice Ligure (FOTOgallery)

L'ideatrice Federica Ciribì ha guidato i partecipanti a scoprire e stimolare il proprio pensiero creativo

"Diario Visivo": l'arte diventa un viaggio dentro la nostra personale creatività, nel giardino della Casa del Console di Calice Ligure (FOTOgallery)

Nella splendida cornice del giardino della Casa del Console a Calice Ligure, il 6 e il 7 luglio si è svolto il Corso di Diario Visivo, tenuto dalla sua ideatrice, Federica Ciribì.

Il corso è stato possibile grazie alla disponibilità di un ampio spazio aperto che ha permesso lo svolgimento del corso in sicurezza, tutelando il distanziamento tra corsiste.

I corsi di Diario Visivo hanno l’obiettivo di educare all’arte e più genericamente all’immagine proponendo un approccio laboratoriale che aiuti adulti e ragazzi nell’interpretazione della realtà. 

Il fondamento teorico di questo “metodo” poggia sulla convinzione che tutti gli esseri umani siano dotati di pensiero creativo e che sia necessario aumentare gli stimoli visivi per favorire nuove connessioni tra conoscenze pregresse ed esperienze in atto al fine di allargare gli orizzonti, superare i propri limiti e innescare positivi e consapevoli processi di cambiamento.

Gli stimoli visivi sono fondamentali in tutti i percorsi di crescita: quello visivo è il linguaggio più arcano, quello che, se siamo fortunati, ci appartiene per primo e per tutta la vita. Sia Sigmund Freud che più recentemente Edward De Bono e David Eagleman hanno evidenziato questo passaggio nei loro scritti. 

Diario Visivo essendo un “metodo” non va confuso con un oggetto e non è né un prodotto, né un contenitore, né un’agenda, né richiede una pratica quotidiana. Non ci obbliga a una compilazione giornaliera: è auspicabile tuttavia che col tempo, Diario visivo ci possa aiutare a ritagliarci nella quotidianità una “creativity zone”, cambiando le nostre prospettive.

Diario Visivo è la documentazione di un processo e di un insieme di pratiche artistiche alla portata di tutti. L'esercizio di queste pratiche sarà in grado di rafforzarci nell'idea di sapere fare arte e ci guiderà nella conoscenza di noi stessi, permettendoci di lanciare uno sguardo diverso e più curioso sul mondo.

Conservare una documentazione scritta rende possibile ripetere l’esercizio artistico cambiando le variabili, fa sì che sia possibile ricercare nuove connessioni, allargare i confini, trovare nuove affinità e divergenze: il Diario Visivo è un esercizio di vita e poterlo sperimentare circondati dalla magia della casa del Console oltre che dalla storia e dell’arte che Calice Ligure custodisce, è stata un’esperienza indimenticabile per tutti i partecipanti.

L’unicità di questo evento ha richiamato corsiste persino da altre province italiane, come Bolzano, Vercelli, Verbania. E, oltre alla piena soddisfazione per l’ottima riuscita di questo evento dal grande spessore culturale, le partecipanti hanno avuto l’occasione per “innamorarsi”, nel senso più letterale del termine, di Calice Ligure, luogo tranquillo, accogliente e a misura d’uomo, e della Casa del Console che ha ospitato l’appuntamento. Le corsiste hanno avuto modo di ammirare la collezione permanente di opere d’arte oggi presente all’interno del Museo calicese, che resteranno esposte fino alla fine della primavera 2021. Per chi arriva da fuori provincia, quindi, un’occasione per scoprire una meta ottimale per un soggiorno o un weekend di relax.

E gli appuntamenti nel giardino della Casa del Console non sono finiti: nella penultima settimana di luglio (le date esatte verranno rese note a breve) partirà un laboratorio d’arte gratuito per bambini, anche in questo caso divisi per fasce di età e suddivisi in gruppi a numero contingentato su prenotazione obbligatoria, sempre per favorire il distanziamento ed evitare assembramenti.

Alle mamme è raccomandato di dotare i bambini di una t-shirt bianca che, “decorata” con tutte le macchie di colore alla fine del laboratorio, potrà diventare un simpatico ricordo di questo evento. Ovviamente tutte le sostanze adoperate saranno atossiche e sicure.

Casa del Console ha già ospitato diverse tipologie di appuntamenti: mostre personali e collettive, eventi di ricerca storica condotti dalle scuole, concerti all’aperto e persino dj-set e matrimoni. Quello dei laboratori diventa un nuovo percorso che sempre di più nel tempo entrerà a far parte dell’offerta presente in questo contenitore vivo della cultura calicese.




Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium