/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 14 luglio 2020, 13:16

Progetto della Maremma, le minoranze di Spotorno attaccano: "Un contentino ai privati in vista della campagna elettorale"

"Adesso Spotorno" e "Spotorno nel cuore" contestano l'atto di indirizzo approvato dalla giunta Fiorini

Progetto della Maremma, le minoranze di Spotorno attaccano: "Un contentino ai privati in vista della campagna elettorale"

"La Giunta ha approvato un atto di indirizzo in favore del progetto della Maremma, progetto che fu bocciato recentemente dalla Regione Liguria in quanto carente di interesse pubblico. In sostanza la Regione contestò all'attuale amministrazione l’aver approvato in consiglio comunale un progetto urbanistico con un forte incremento edilizio spostato su interessi privati e lontano da una compensazione pubblica". Inizia cosi la nota diramata dai gruppi di minoranza "Adesso Spotorno" e "Spotorno nel cuore". 

"Ora, la Giunta con due assessori assenti (vice sindaca e assessore ai servizi sociali) su quattro, approva un atto di indirizzo alquanto inusuale tenuto conto che non si esamina il progetto, ma si sottolinea solo quali sarebbero le compensazioni economiche dei privati". 

"Inoltre, l’atto di indirizzo sottolinea che non si approva il progetto che verrà esaminato successivamente, citando testualmente: "di dare atto che la presente deliberazione costituisce mero atto di indirizzo e non rappresenta, in alcun modo, atto di assenso in linea tecnica alla proposta di rigenerazione urbana ad oggi pervenuta in relazione all’ambito urbanistico individuato in località Maremma; a tal fine si precisa che dovrà essere presentato apposito progetto di dettaglio e seguito l’iter approvativo previsto dalla vigente normativa, riservandosi l’Amministrazione Comunale di valutare nel dettaglio sia gli aspetti qualitativi che quantitativi delle opere pubbliche in oggi sommariamente individuate" proseguono.  

"Ora, risulta del tutto incomprensibile come una Giunta possa approvare un atto di indirizzo assolutamente incongruente con il contenuto progettuale, che, come si desume dal testo, dovrà essere presentato ed esaminato nel dettaglio dai tecnici. Tanto più di fronte ad una precedente secca bocciatura della Regione Liguria, che dovrebbe consigliare un’assoluta cautela del sindaco. Mentre, appare del tutto evidente che l’atto di indirizzo, sia un contentino ai privati in vista della campagna elettorale. Nei due anni trascorsi dalla bocciatura, il Sindaco non ha mai dato una spiegazione su quali fossero gli interessi che lo hanno portato ad approvare una variante da 20.000 mc di cemento (partendo da una struttura alberghiera di 4000 metri cubi) visto che la Regione ha certificato la totale assenza di interesse pubblico". 

"D’altra parte questa amministrazione non sa neppure cosa sia la politica urbanistica visto che ad oltre quattro anni dal suo insediamento siamo ancora senza un Piano Urbanistico Comunale e senza la benché minima idea di come programmare il territorio, salvo discutere ciclicamente della Maremma, che sembra l’unica cosa che interessi a Sindaco e quel che resta di un’amministrazione ridotta ai minimi termini" concludono le minoranze. 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium