/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 13 agosto 2020, 19:52

Coronavirus e nuovi focolai in Liguria, Toti allontana "gufi e uccellacci del malaugurio. Cluster monitorati e isolati" (video)

Così il presidente della regione nel corso della diretta Facebook del tardo pomeriggio sui dati del contagio da coronavirus in Liguria, che oggi ha fatto registrare un incremento di 63 casi

Coronavirus e nuovi focolai in Liguria, Toti allontana "gufi e uccellacci del malaugurio. Cluster monitorati e isolati" (video)

Giovanni Toti allontana "gufi" e "uccellacci del malaugurio" che "cavalcano la paura, forse per un vantaggio personale". Così il presidente della regione nel corso della diretta Facebook del tardo pomeriggio dalla sua casa di Bocca di Magra sui dati del contagio da coronavirus in Liguria, che oggi ha fatto registrare un incremento di 63 casi (QUI) dovuti a un focolaio che si è sviluppato nel centro riabilitativo 'Il Gabbiano' in provincia di Savona. Il focolaio sarebbe legato a un altro scoppiato alcuni giorni prima, sempre in provincia di Savona a causa di una grigliata a cui hanno preso parte alcuni cittadini dell'Ecuador.

Toti, pur invitando i liguri a non abbassare la guardia, e a indossare la mascherina nei luoghi affollati, rivendica il lavoro fatto dalla task force della regione, "che oggi è in grado di monitorare e isolare i cluster".

"Nessun allarmismo, i dati ci dicono che i numeri delle ospedalizzazioni, che oggi sono 22, sono stabili e ben lontani dai 1500 pazienti ricoverati che abbiamo visto nel picco in Liguria, dove le terapie intensive sono occupate da due persone, a fronte delle 200 di qualche mese fa".

Toti ha poi ricordato che l'incremento dei contagi anche in altre realtà, come in Asl 5, dove otto degli undici nuovi casi sono legati a una vacanza nell'isola di Corfù in Grecia, sono dovuti agli spostamenti tra regioni e stati esteri. "Nei prossimi giorni è previsto il rientro di duemila persone, con picchi sabato e domenica. Stiamo vivendo un agosto con numeri forse più alti di quelle che erano le aspettative dal punto di vista delle presenze turistiche in Liguria, ma anche in altre regioni".

Il presidente della regione ha poi ricordato i provvedimenti presi dal governo insieme alla conferenza Stato Regioni riguardo a chi torna dalle vacanze dai paesi considerati a rischio come Grecia, Croazia, Malta e Spagna, per cui c'è obbligo di tampone, se possibile già fatto in aeroporto o in porto, altrimenti autosegnalandosi alla propria Asl territoriale. Toti ha ricordato anche la sua ordinanza che prevede per chi arriva con il traghetto dai paesi del nord Africa, la possibilità di sbarcare solamente nel caso in cui si abbia un luogo in cui fare la quarantena.

Francesco Li Noce

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium