/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 04 settembre 2020, 07:31

Autovelox sulla A10 Genova-Ventimiglia: non sono ancora attivi e i limiti potrebbero risalire dopo i lavori nelle gallerie

I limiti così ridotti (soprattutto quelli a 90 km/h) sono stati obbligati dagli interventi di adeguamento europeo delle gallerie. Quando i velox saranno attivati è prevista una serie di informazioni per gli utenti

Autovelox sulla A10 Genova-Ventimiglia: non sono ancora attivi e i limiti potrebbero risalire dopo i lavori nelle gallerie

Non sono ancora attivi i 19 autovelox fissi installati sull’Autostrada dei Fiori, tra Savona ed il confine di Stato mentre sono in atto regolarmente i servizi di controllo della velocità ‘saltuari’ della Polizia Stradale.

La novità degli autovelox che hanno fatto discutere gli automobilisti che utilizzano la A10, riguarda i limiti di velocità, anche in virtù dei lavori di adeguamento alle normative europee delle gallerie. Proprio per questo, a seguito degli incontri tra la Stradale e i vertici di Autofiori, la riduzione dei limiti di velocità è stato un atto dovuto in attesa dell’ultimazione degli interventi e per garantire maggiore sicurezza a chi transita.

Una volta terminati i lavori, quindi, potrebbero essere nuovamente innalzati i limiti di velocità, soprattutto quelli ridotti a 90 km/h, anche se è una decisione che spetta all’ente proprietario. Nei giorni scorsi, anche attraverso il nostro giornale, sono stati molti gli utenti che hanno lamentato le variazioni continue dei limiti sulla A10, dove si passa da 130 a 90 e si ritorna a velocità superiori o inferiori, nello spazio di poche centinaia di metri.

Le postazioni dove sono stati installati gli autovelox sono stati decisi di comune accordo tra la Polizia Stradale e la direzione della A10, nell’ambito di un lavoro collegato alla sicurezza della circolazione. Molti autovelox sono stati installati agli ingressi ed alle uscite delle galleria, dove sono state verificate velocità superiori a quelle stabilite, da parte di molti mezzi. La decisione è stata presa per evitare incidenti e, soprattutto, in base all’indice di incidentalità registrato.

Quando saranno attivati gli autovelox, nella massima trasparenza, la Polizia Stradale pubblicherà i momenti di attivazione sul sito della Polizia di Stato, ma verranno anche segnalati sui cosiddetti ‘Pannelli a Messaggio Variabile’, ovvero quelli luminosi dove sarà scritto ‘Controllo della velocità in atto’. Inoltre, a fianco dei gabbiotti blu saranno presenti le pattuglie con i lampeggianti accesi. Il tutto per segnalare nel miglior modo possibile, la presenza dell’autovelox.

Da evidenziare che, come accade in tutto il resto d’Italia i velox non saranno sempre tutti attivi e non lo saranno nemmeno 24 ore su 24. La Polizia Stradale  conferma che gli utenti saranno regolarmente avvisati all’attivazione degli impianti, come stabilisce la normativa. “Non si tendono trappole a nessuno – conferma la Stradale - ma vogliamo solo garantire la sicurezza. Ci auguriamo che gli utenti coscienziosi si attengano ai limiti che non vengono certo instaurati per un capriccio dell’ente concessionario”.

Ovviamente, insieme all’installazione degli autovelox fissi, proseguiranno comunque i servizi con quelli mobili, a cura sempre della Polizia Stradale.

Carlo Alessi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium