/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 23 ottobre 2020, 09:52

Come creare un sito multilingua con WPML

Al giorno d’oggi sono sempre di più le persone che fanno i propri acquisti online

Come creare un sito multilingua con WPML

Hai il tuo bel sito web con tanto di e-commerce e ti piacerebbe tradurlo in altre lingue, in modo da avere maggior visibilità e riuscire ad ampliare il raggio dei tuoi clienti? Si tratta sicuramente di un’ottima idea, perché al giorno d’oggi sono sempre di più le persone che fanno i propri acquisti online. Internet è una risorsa molto preziosa, perché consente di arrivare praticamente ovunque ma è naturale che se il tuo portale è in italiano la cerchia dei tuoi clienti rimane limitata.

Se hai un sito realizzato con Wordpress, renderlo multilingua è più semplice di quanto pensi: è infatti sufficiente installare il plugin WPML, che è ricco di funzionalità interessanti e ti permette di trasformare il tuo sito in un portale multilingue in modo semplice e veloce. Vediamo insieme come fare.

    1. Installare il plugin WPML ed attivarlo

Il primo passo che devi compiere è scaricare il plugin WPML, che è a pagamento. La versione base costa 26 dollari ma offre meno funzionalità, dunque ti conviene optare per quella intermedia: costa 79 dollari ed è davvero completa. Con WPML potrai tradurre ogni parte del tuo sito: non solo i contenuti principali ma anche menù, tassonomia e via dicendo.

Una volta che avrai acquistato e scaricato WPML, non ti resta che installarlo seguendo la procedura prevista per qualsiasi altro plugin. Puoi aggiungere il file utilizzando Filezilla, ma l’alternativa più semplice è quella di caricarlo direttamente dall’area plugin di Wordpress.

Procedi dunque all’attivazione et voilà! WPML è adesso funzionante sul tuo sito web. Adesso non devi fare altro che impostare le tue preferenze e procedere con la traduzione dei testi.

    1. Traduzione dei testi: automatica o manuale?

Per quanto riguarda la traduzione dei testi hai due alternative. Puoi inserirli manualmente oppure scegliere la traduzione automatica di WPML, che però non è affatto consigliata perché ogni parola ha un costo e la trascrizione non è di buona qualità. Non vale la pena optare per tale soluzione, perché rischi di trovarti con un sito tradotto male e dunque poco chiaro per gli utenti.

La cosa migliore da fare è trascrivere manualmente i testi e se non vuoi perdere tempo inutilmente ti conviene rivolgerti a dei professionisti. L’agenzia di traduzioni Espresso Translations per esempio offre un servizio specifico che risponde appieno alle tue esigenze. I traduttori madrelingua ed esperti dell’agenzia infatti sono in grado non solo di fornirti i testi trascritti ma anche di inserirli direttamente in WPML. In questo modo non dovrai preoccuparti di nulla: penseranno a tutto loro trasformando il tuo portale in un sito multilingua.

    1. Perché evitare le traduzioni automatiche

Le traduzioni automatiche sono sempre da evitare ed il motivo è molto semplice. Un software non sarà mai in grado di effettuare una trascrizione di qualità e non si può certo paragonare ad una persona in carne ed ossa. Ci sono costrutti e modi di dire che spesso i programmi automatici nemmeno conoscono. Inoltre il contesto è spesso importantissimo ed una traduzione letterale non ne tiene conto, dunque appare poco naturale e chiara.

Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium