/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 28 ottobre 2020, 12:38

Alassio: una traccia sta portando al vandalo che ha tirato le uova contro le auto della polizia locale

Le triangolazioni di videoriprese e informazioni stanno guidando gli agenti all'identificazione del colpevole

immagine di repertorio

immagine di repertorio

Potrebbe avviarsi verso una positiva conclusione l'indagine condotta dagli agenti di Polizia Locale di Alassio verso colui che al momento è soprannominato "il vandalo delle uova".

Lo spiacevole episodio, nel tardo pomeriggio di ieri, 28 ottobre: nell'area predisposta al ricovero dei mezzi si sono trovati i resti, gusci e tuorli, di un fitto lancio di uova. Almeno 6 o 8 le uova lanciate, delle quali un paio hanno colpito e sporcato le vetture della Polizia Locale, mentre altre si sono infrante sull'asfalto.

Una attenta analisi delle riprese delle videocamere di sorveglianza e una triangolazione dei dati con la raccolta di informazioni su altri fatti recenti, avrebbe portato a una possibile pista: quasi certamente si tratta di una persona già nota alle forze dell'ordine per atti di tensione e di intolleranza analoghi, forse legati anche a una certa instabilità psichica, forse invece derivanti solo da una situazione di malessere momentaneo. 

"Un atto gratuito e immotivato, certo irrispettoso dell'operato dell'intero Comando di Polizia Municipale - Angelo Galtieri, vicesindaco di Alassio, è visibilmente contrariato - Sono momenti di grande tensione a tutti i livelli e solo questa può essere la ragione che ha "armato" la mano di chi ieri sera ha lanciato una dozzina di uova contro le auto della Polizia Municipale, parcheggiate nel piazzale del Comando di Via Gastaldi. La ragione, ma non certo la scusa. Perché non ci possono essere scuse per chi attacca, seppur in maniera figurata, le forze dell'ordine della città che in questi mesi hanno contribuito in maniera essenziale e irrinunciabile a gestire un'emergenza mai vista".


"C'è un profondo senso di delusione - il commento di Francesco Parrella, Comandante della Polizia Municipale di Alassio - mia personale e di tutta la squadra che in questi mesi non si è risparmiata, impegnata sui numerosi fronti aperti sul territorio. Mi sia consentito definirlo un attacco vile che ci lascia attoniti, soprattutto per il modo con cui abbiamo sempre voluto gestire i rapporti con la cittadinanza. Ora visioneremo i video delle telecamere di sorveglianza e valuteremo il da farsi". 

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium