/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 12 gennaio 2021, 19:40

Nuovo carcere nelle aree ex Acna: ipotesi gradita ai sindaci piemontesi

La nostra redazione ha contattato i primi cittadini di Saliceto, Camerana e Monesiglio

Nuovo carcere nelle aree ex Acna: ipotesi gradita ai sindaci piemontesi

Nuovo carcere all'interno delle aree ex Acna di Cengio. Un progetto che trova riscontri positivi anche al di là del confine regionale. Tale soluzione infatti, escluderebbe altri insediamenti produttivi non graditi, come ad esempio l'impianto di trasformazione di rifiuti umidi in biocarburante proposto da Eni. 

"Siamo favorevoli a questa soluzione. La costruzione del carcere potrebbe dare un sollievo alla situazione occupazionale - commenta alla nostra redazione il sindaco di Saliceto, Luciano Grignolo - L'ipotesi biodigestore invece non ci piace. La nostra valle è già stata pesantemente penalizzata negli ultimi 100 anni". 

Sulla stessa linea anche il primo cittadino di Camerana, Massimiliano Romano: "Come amministrazione siamo d'accordo all'ipotesi carcere, anche perché andrebbe ad escludere altre soluzioni non gradite, come ad esempio il biodigestore. Inoltre, potrebbe portare una positiva ricaduta economica sulla nostra valle". 

"I sindaci della vallata sono favorevoli che l'area venga destinata ad attività di servizi, come può essere il carcere - conclude il primo cittadino di Monesiglio Giuseppe Galliano Impianti di produzione invece non ne vogliamo. La nostra paura è che si ripeta quanto accaduto in passato". 

Graziano De Valle

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium