/ Politica

Politica | 25 giugno 2021, 10:36

Bozzano (Cambiamo!): "L'ospedale Sant'Antonio di Sassello è salvo"

"Garantito il prosieguo dei servizi territoriali forniti dalla struttura sanitaria"

Bozzano (Cambiamo!): "L'ospedale Sant'Antonio di Sassello è salvo"

"Riunione positiva a Sassello per il futuro dell'Agenzia Pubblica dei Servizi alla Persona ospedale Sant’Antonio, una struttura da considerare strategica per tutto l'ambito territoriale circostante essendo l'unica del comprensorio", cosi commenta in una nota Alessandro Bozzano, consigliere regionale di "Cambiamo!". 

"Solo qualche mese fa il sindaco Daniele Buschiazzo mi ha informato che nel 2020 la casa di riposo ha attraversato un periodo non facile, dovuto in gran parte all’emergenza pandemica. Una situazione che ha aperto la strada a drammatiche conseguenze. Ho quindi portato la questione sul tavolo di Alisa, ottenendo garanzie per il prosieguo dell'attività direttamente dal direttore generale Francesco Quaglia. È ora seguita una riunione in sede organizzata per fare il punto della situazione" prosegue. 

"Alla presenza dell'amministratore della casa di riposo, Daniele Pitto, e con tutti i sindaci del comprensorio interessato, Sassello, Stella, Mioglia e Urbe, il direttore dell'Asl 2 Marco Damonte Prioli ha delineato un piano di recupero e potenziamento che permetterà alla casa di riposo di restare in attività, per continuare a fornire servizi essenziali alla comunità della zona". 

"Oggi posso dire che, grazie alla sinergia creata tra la Regione e i rappresentanti del territorio, L'Asp di Sassello si può considerare lontana dal rischio chiusura. Sarà invece garantito il prosieguo dei servizi territoriali forniti dalla struttura sanitaria, su un territorio che ne ha già pochi e che avrebbe fortemente risentito della perdita di questa realtà" conclude Bozzano. 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium