/ Attualità

Attualità | 20 luglio 2021, 16:32

Calice, Marilena prossima al parto: "Le strade preoccupano e Savona è lontana, anche la mia è una situazione a rischio"

"Per la sicurezza di mamme e bambini del nostro comprensorio c'è assolutamente bisogno che riapra il Punto Nascite di Pietra Ligure"

Calice, Marilena prossima al parto: "Le strade preoccupano e Savona è lontana, anche la mia è una situazione a rischio"

Riaprire al più presto il Punto Nascite dell'ospedale Santa Corona. È questo il grido che si leva ormai da 253 giorni, ovvero dal momento in cui è stato chiuso il reparto Ginecologia, Ostetricia e Neonatologia del nosocomio pietrese, lasciando così l’ospedale San Paolo di Savona come unico riferimento per un bacino di utenza che va da Imperia a Savona, entroterra compreso.

Un grido che le cronache degli ultimi giorni, con i casi dall'esito diametralmente opposto che hanno riguardato due nascituri, hanno reso ancor più forte aumentando altresì la preoccupazione e i timori di chi nei prossimi mesi è attesa dal parto.

È il caso di Marilena, residente a Calice Ligure, che ad ottobre dovrà partorire: "La mia non è una situazione facile, essendo ipertesa la mia è una gravidanza a rischio - ha confidato la diretta interessata a Savonanews - purtroppo non essendo automunita ed avendo il mio compagno spesso lontano per motivi di lavoro, sono costretta a muovermi con i mezzi pubblici: per me diventa difficile recarmi fino all'ospedale di Savona, oltretutto considerando la nota situazione di strade e autostrade".

"Questo, che può sembrare un mio problema personale, in realtà è quello di una comunità intera - ha aggiunto Marilena - siamo preoccupati e ci auguriamo che il Punto Nascite di Pietra Ligure venga riaperto il prima possibile".

Nel frattempo, dopo le prime visite all'ospedale San Paolo (dove per un periodo è stata ricoverata per problemi non relativi alla gravidanza) con controlli ogni volta con un ginecologo diverso, la donna è ora seguita dalla dottoressa Airaudi: "Posso dire che per me è stata, e sempre lo sarà, la numero uno".

Le visite ambulatoriali le sta ora effettuando al padiglione 17 del Santa Corona.

"Ho già un figlio di nove anni nato a Santa Corona e vorrei che anche la mia bambina nascesse nello stesso ospedale - conclude Marilena - è logico che sia così. Per la sicurezza di mamme e bambini del nostro comprensorio c'è assolutamente bisogno che riapra il Punto Nascite di Pietra Ligure".

Roberto Vassallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium