/ Attualità

Attualità | 23 settembre 2021, 17:38

Albenga, il Comitato Civico di Lavante San Giorgio scrive al comune: “Gravi problematiche della zona segnalati e non gestiti. Urgono interventi risolutivi” (FOTO)

Moreno, il presidente pro tempore del comitato: “Abbiamo già scritto più volte, ma nonostante le rassicurazioni verbali, non è mai stato fatto nulla”

Albenga, il Comitato Civico di Lavante San Giorgio scrive al comune: “Gravi problematiche della zona segnalati e non gestiti. Urgono interventi risolutivi”

 

 

Forte preoccupazione: è lo stato d’animo che dilaga tra i membri del Comitato Civico di Levante-San Giorgio di Albenga e i residenti della zona per diverse problematiche già segnalate in passato agli uffici comunali competenti e rimaste prive di seguito. Così, come fatto altre volte in passato, il presidente protempore Giorgio Moreno ha scritto alle istituzioni: “La strada di Prato Grande necessita della asfaltatura da molti mesi e, nonostante le rassicurazioni a parole date dalle istituzioni, alcun lavoro è ad oggi stato eseguito, con il rischio di veder slittato l’inizio dei lavori all’anno prossimo e un ulteriore grande beffa per i residenti”.

“Anche i canali e i rii della zona non sono stati puliti e messi in sicurezza, ne sono stati puliti da detriti e vegetazione, come più volte promesso dalle autorità comunali – continua Moreno -  e, come sempre, iniziando le piogge potrebbero iniziare i soliti problemi che da decenni affliggono la zona. Per tale motivo, il comitato chiede nuovamente che venga predisposto un tavolo di confronto con le competenti autorità comunali e provinciali al fine di risolvere gli annosi problemi legati al ciclo dell’acqua, sia che riguardi le acque meteoriche che quelle di scarico o il recupero delle acque e dei reflui.  Inoltre, appare necessaria la predisposizione di una efficiente piano di verifica della gestione delle tratte di rii che si trovano su proprietà privata”. 

“Nonostante le continue richieste di sistemazione della zona – aggiunge il presidente del comitato -  manca ancora un’adeguata pulizia e sistemazione urbanistica della zona di viale Che Guevara, un’illuminazione decente nelle vie che si intersecano con l’Aurelia e che sono molto trafficate, in quanto via di passaggio prediletta per camion e mezzi delle aziende agricole della zona”

“Infine- tuona Moreno -  mentre le scuole riaprono e gioiosi sono i plausi delle istituzioni comunali per le nuove aperture, la nostra scuola di Carenda è destinata a una ingloriosa e ingiusta chiusura nei prossimi anni, abbandonata da tutte le istituzioni e sacrificata dagli interessi del Miur e delle politiche locali, nonostante sia stata sempre un punto di riferimento importante per le famiglie della zona”.

“Dato che il tempo per intervenire è agli sgoccioli, evidenziate le gravi problematiche della nostra zona, ci auspichiamo che si approntino quantomeno gli interventi più urgenti, per evitare allagamenti ed esondazioni che farebbero piangere diverse famiglie”, conclude Giorgio Moreno.

 

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium