/ Sanità

Sanità | 22 ottobre 2021, 18:22

Parto d'urgenza al Santa Corona, il consigliere Liscio si rivolge all'Asl 2: "Risposte meno approssimative e più rassicuranti sulla riapertura del Punto Nascite"

L'esponente dell'amministrazione pietrese: "Sciogliere le riserve legate alle tempistiche e alle modalità che si intendono adottare per poter ripristinare la piena operatività di ostetricia - ginecologia"

Parto d'urgenza al Santa Corona, il consigliere Liscio si rivolge all'Asl 2: "Risposte meno approssimative e più rassicuranti sulla riapertura del Punto Nascite"

"Il recente episodio dello scorso 21 ottobre, strettamente legato alla questione 'punto nascite', ha riacceso la discussione (mai sopita per la verità) sul protrarsi della chiusura del presidio di Pietra Ligure con la crescente preoccupazione della popolazione che continua a domandarsi se e quando questo verrà riaperto. A tal proposito, come Amministrazione comunale ci sentiamo in dovere, a quasi un anno dalla sua chiusura, di dover rivolgere l'interrogativo alla Direzione ASL 2 al fine di ottenere risposte meno approssimative e più rassicuranti" Così Gianni Liscio, consigliere delegato alla sanità e ai rapporti con l'ospedale Santa Corona dopo il parto d'urgenza avvenuto nella giornata di ieri nelle sale del nosocomio pietrese.

"Pur riconoscendo che un primo passo avanti è stato compiuto con l'istituzione e l'espletamento dell'iter concorsuale per l'assunzione di 6 medici specialisti, vorremmo fossero sciolte alcune riserve legate alle tempistiche e alle modalità che la Direzione Asl 2 intende adottare per poter ripristinare la piena operatività di una funzione così importante come ostetricia - ginecologia che, dati alla mano, risulta assolutamente necessaria al nostro territorio" conclude infine Liscio.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium