/ Attualità

Attualità | 24 novembre 2021, 15:52

Tpl Linea, “Qui non c’è posto per la VIOLENZA”: un sedile e un bollino rosso per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

8 autobus brandizzati con lo slogan e iniziativa in piazza Mameli per la campagna promossa da Regione Liguria

Tpl Linea, “Qui non c’è posto per la VIOLENZA”: un sedile e un bollino rosso per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

 

 

In vista della giornata internazionale contro la violenza sulle donne in programma domani, giovedì 25 novembre, TPL Linea sarà protagonista della campagna promossa da Regione Liguria in collaborazione con le aziende di trasporto pubblico locali per sensibilizzare tutti i viaggiatori dei bus urbani ed extraurbani.

Nel savonese saranno 8 gli autobus brandizzati con lo slogan "Qui non c'è posto per la VIOLENZA". Il parco mezzi di TPL Linea adibito per l’iniziativa prevede un sedile e un bollino di colore rosso come simbolo della lotta ad ogni forma di violenza fisica e psichica.

A Savona appuntamento in piazza Mameli alle ore 11.00: saranno presenti il sindaco e vice sindaco di Savona, il Prefetto e i vertici dell’azienda di trasporto savonese. Nel pomeriggio presidio davanti al bus presente per la giornata, sempre in piazza Mameli. Sul posto saranno presenti anche i Centri Antiviolenza che si impegnano quotidianamente per aiutare le donne vittime di violenza.

“La molestia è un REATO. Se subisci una molestia, ricorda che non sei sola! Se vedi una molestia, non rimanere indifferente! Se subisci qualsiasi tipo di violenza di genere ricorda che i Centri antiviolenza della Regione Liguria sono a tua disposizione. Altrimenti chiama il numero nazionale 1522” è il messaggio lanciato da Regione Liguria e rimbalzato con forza sui bus del trasporto pubblico locale.

Una delle autiste veterane di TPL Linea, Lella Pezzato, con 33 anni di servizio alle spalle sui bus del trasporto pubblico locale, racconta la speciale giornata: “Una bella iniziativa per sensibilizzare tutta l’utenza su una tematica ancora, purtroppo, attuale, come dimostrano i dati e i casi della cronaca” afferma la storica dipendente.

“Invito tutti i colleghi a indossare un fiocchetto rosso per la giornata di domani, in segno di unione di intenti e vicinanza a tutte le donne vittime di violenza”.

“La figura femminile nel settore dei trasporti è ancora vista in maniera differente, nonostante i tempi siano cambiati… Proprio per questo il ruolo e la funzione della donna in un contesto lavorativo e aziendale prevalentemente maschile può fare da vero traino e valore aggiunto alla stessa campagna di sensibilizzazione, ricordando che l’impegno civico nel contrasto alle forme di violenza deve essere quotidiano” conclude l’autista di TPL Linea.

“Siamo felici e orgogliosi di aderire alla campagna promossa dalla Regione proprio per sottolineare il nostro impegno sul fronte della sicurezza sui bus di TPL Linea, in quanto il trasporto pubblico locale possa essere un posto sicuro, più sicuro, per le donne e in generale per tutti i nostri utenti” affermano la presidente di TPL Linea Simona Sacone e il direttore generale Giovanni Ferrari Barusso.

“Abbiamo avviato diverse iniziative sul fronte della sicurezza: la convenzione con le polizie locali per controlli sul nostro parco mezzi in circolazione sulle linee del savonese, implementare la videosorveglianza interna ai nostri bus, il numero di emergenza speciale in caso di criticità e una attività formativa per il nostro personale”.

“La nostra azienda di trasporto si è impegnata in maniera concreta per un pacchetto di procedure organizzative per intervenire ogni volta che si presenta un problema, tuttavia è indispensabile l'attenzione di tutti e una sensibilizzazione diffusa tra i viaggiatori del trasporto pubblico locale" concludono i vertici di TPL Linea.

 

 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium