/ Cronaca

Cronaca | 02 dicembre 2021, 11:22

Domani (3 dicembre) vento di burrasca forte: l'avviso diramato da Arpal

Previste raffiche fino 100-110 km/h. Le previsioni per le prossime ore

Domani (3 dicembre) vento di burrasca forte: l'avviso diramato da Arpal

Il Centro Meteo Arpal ha emanato l'avviso meteorologico per vento di burrasca forte per domani, venerdì 3 dicembre, per il centro ponente (zone A, B, D).

Per oggi, giovedì 2 dicembre, dalla serata intensificazione della ventilazione dai quadranti settentrionali fino a burrasca su ABD con raffiche fino a 90-100 km/h, forti su CE con raffiche fino 70 km/h.

Domani, venerdì 3 dicembre, nelle prime ore del mattino venti settentrionali con intensità di burrasca forte su ABD e possibili raffiche fino 100-110 km/h, burrasca su CE con raffiche fino a 90-100 km/h possibili. Graduale attenuazione dei fenomeni dal pomeriggio.

Infine, dopodomani, sabato 4 dicembre, nella seconda parte della giornata nuova intensificazione della ventilazione da ovest/sud-ovest con intensità fino a forte su A e localmente forte su C. Aumento del moto ondoso per onda da sud-ovest fino a mare localmente agitato su BC e sui capi esposti di A.

Questa mattina schiarite sono presenti sulle coste di centro Ponente mentre la nuvolosità prevale sui versanti padani di Ponente e a Levante dove, comunque, si sono andate esaurendo le precipitazioni che hanno interessato queste zone nelle ultime ore. Si è trattato di piogge al più moderate ma insistenti, con cumulate massime complessive di 67 millimetri a Sesta Godano, 66 a Santa Margherita Vara entrambe nello spezzino. I venti stanno ruotando dai quadranti settentrionali ma si mantengono meridionali nell’interno del Levante dove, nella notte, Casoni di Suvero (Zignago, La Spezia) ha registrato una raffica massima di 101.9 km/h. Il mare è agitato con moto ondoso in attenuazione.

La temperatura minima della notte, -2.2, si è registrata a Colle di Nava (Pornassio, Imperia) e Monte Settepani (Osiglia, Savona); alle ore 10.30 la rete Omirl segnala, come valore più elevato, 15.9 a Levanto (La Spezia).

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale: A Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa; B Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno; C Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla; D Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida; E Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium